asprotango

asprotango

Una produzione mater-ia e cinedigital production

Aspro Tango:
diretto e interpretato da Daniela Tamponi

Aspro Tango

Sono su quello che aspetto,
sulla cima più alta

Spettacolo di teatro danza. E’ il tango casalingo d’una donna stretta nella morsa domestica.
E’ il racconto del rarefarsi dell’identità sotto la pressione di un ruolo.
Smarrimento fra stoviglie e dispense, fra stanze dove si celebrano i rituali familiari e campeggia il rumore.
Un tango danzato senza cavaliere, senza amore, senza passione.
Fino a trovare in sé un nuovo slancio.

Daniela Tamponi
Danzatrice, performer e coreografa, insegna e vive a Tempio Pausania portando avanti un lavoro di divulgazione e ricerca presso la scuola di danza e teatro Moviment’Arti. Ha collaborato con vari artisti fra cui Tore Manca, Matteo Gazzolo, Ornella D’Agostino, Rossella Maiore Tamponi, Andrea Meloni, Fulvio Renzi, Erika Giovannini. 
Fra i suoi lavori più importanti: “Cassandra”, “Ricordo sotto la sedia”, “Fuoco centrale”.
TORE MANCA

Vive e lavora a Sassari. Video artista e poeta “indipendente” inizia nei primi anni 90 come artista visivo e partecipando a Reading di poesia e collettive d’arte e video arte, collaborando con artisti visivi, musicisti e ( performer ). fonda “mater-ia” con cui firma e produce i suoi lavori. Ha diretto numerosi lavori di video-arte e cinema sperimentale, curando la fotografia, l’editing e realizzandone i costumi, fra cui “Lia: Music non stop” film documentario, Bioethic Vision film installattivo otto quadri in movimento e video arte, The man Of Trees film.
Ha pubblicato due raccolte di poesia: “Contos e cantos” – edizioni Stampa Alternativa e “Soluzione estrema” – edizioni No frontiere (2003//2004)

ROSSELLA MAIORE TAMPONI 
Nata a Tempio Pausania, vive e lavora a Genova.
Ha pubblicato il libro di poesie “ Le camere Attigue” (edizioni – il foglio clandestino 2011 ).
Collabora con la Stanza della poesia di Genova, ha partecipato a festival e reading.
Di recente i suoi testi sono apparsi su “ Punto – Almanacco della poesia Italiana” 2015 e sul blog – Fili D’aquilone.


Margherita Cossu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *