Tempio Pausania (OT): Un successo il “Faber Festival 2017”

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Un momento della esibizione della Compagnia DanSoul con la coreografia di Korin Podesva

 

E’ stato davvero un successo l’edizione 2017 del “Faber Festival” di venerdì 21 luglio e seguito da un pubblico numeroso che ha accolto con favore ed anche con entusiasmo i vari artisti che si sono succeduti durante tutta la manifestazione seguita per tutta la serata da Dori Ghezzi, moglie del grandissimo cantautore Fabrizio De Andrè al quale il Festival era dedicato. Un pubblico che ha seguito tutta la manifestazione che, dopo il preludio matttutino alla Fonte Nuova con l’esibizine dell’appezzatisimo gruppo dei Mariamarì, è proseguita per tutta la serata e si è conclusa in una gremitissima Piazza Gallura che ha applaudito il concerto finale dei D.O.C. SOUND e dei Melting Pot Quartet.
Il tardo pomeriggio era iniziato nella bellissima piazza Fabrizio De Andrè, ideata – è giusto ricordare dall’architetto Renzo Piano – con l’esibizione della cantante Paola Giua (una splendida voce, la sua) e delt’ottimo  e tecnicamente ineccepibile chitarrista Alessandro Deiana. Nella stessa piazza bellissimo spettacolo  della Compagnia DanSoul con la coreografia di Korin Podesva.

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

La manifestazione si è quindi snodata, seguita da moltissima gente) per le suggestive vie del centro storico  (il corso Matteotti era stato “colorato” per l’occasione) con l’esibizione durante il percorso con l’esibizione dei dei D.O.C. SOUND  e dei Melting Pot Quartet per teminare nella piazzetta della chiesa di San Pietro con i Pegasus String Quartet che hanno dato vita ad una originale reinterpretazine dei brani di De Andrè.

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Il finale è stato, come detto, a partire dalle 22.00 in Piazza Gallura.

A presentare il Festival Faber è stato l’attore Fulvio Accogli che ha letto anche alcuni brani di De Andrè. Direzione artistica del musicista e musicologo Sandro Fresi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *