Tempio Pausania (OT): Roboante annuncio dell’amministrazione comunale:”In arrivo il finanziamento da 517 mila euro per le periferie”. Periferie che al momento rimangono sempre trascurate e lasciate fuori persino dal servizio di fibra ottica

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

L’aria di campagna elettorale ormai in corso si fa, del resto legittimamente, sentire e porta con sè annunci che devono colpire sopratutto le zone più popolose. Nel caso specifico le periferie che, normalmente, sono per lo più dimenticate e si trovano in situazione di abbandono se non di degrado. La zona Mantelli – ex 167 è veramente una periferia, una periferia urbana non da paesotto: praticamente nessun servizio , alcune zone di passaggio lasciate al buio etc etc  Ad esempio chi ha la memoria meno corta degli altri ricorderà che qualche mese prima dell’alluvione di Olbia del 2013 proprio nel marciapiede antistante al parco giochi di Mantelli si aprì una pericolosissima voragine dovuta con tutta probabilità ad un ruscello “tombato”. La buca è stata tappata ma in caso di forti piogge molto probabilmente la natura farà di nuovo sentire la sua forza. In proposito farebbe molto piacere sentire l’opinione non solo degli attuali amministratori ma anche dell’opposizione. Negli ultimi tempi poi, in una parte della cittadina è stata attivata la fibra ottica, servizio che non raggiunge ovviamente la zona Mantelli (eppure il traffico dati della Agris Sardegna dovrebbe essere notevole!). Ma lasciando da parte questo piccolo cahier de doléances che rimarrà inascoltato riportiamo pari pari quanto riferito dall’amministrazione comunale sui finanziamenti:

Importanti interventi di riqualificazione urbana interesseranno due aree della periferia di Tempio grazie ad un importante finanziamento ministeriale. Ad annunciarlo soddisfatto il Sindaco Andrea Biancareddu. All’inizio del mese è stato approvato in Giunta e firmato dal Sindaco, lo schema di convenzione per il finanziamento ministeriale dedicato al Comune di Tempio Pausania per un importo complessivo di € 517.000,00 e ottenuto nell’ambito del “ programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia”. Un bando  al quale il Comune di Tempio ha partecipato nell’agosto 2016, che mira a promuovere la rigenerazione delle aree urbane degradate attraverso il miglioramento del decoro urbano,  la manutenzione, il  riuso e la rifunzionalizzazione di aree pubbliche e strutture esistenti, ai fini dell’accrescimento della sicurezza territoriale e al potenziamento delle prestazioni urbane. 
Nella graduatoria costituita da circa 120 città, il comune di Tempio si è posizionato al 55esimo posto, assicurandosi il finanziamento che interessa due importantissime aree periferiche sulle quali l’Amministrazione ha posto forte attenzione ed interesse. Il progetto complessivo si articola su due interventi, uno su Piazza Berlinguer e area limitrofa, l’altro sulle vie La Malfa, Nenni e Paul Harris.
In sintesi, l’intervento su Piazza Berlinguer prevede una complessiva opera di riqualificazione della Piazza che ospita anche un Murales realizzato dagli studenti del liceo De Andrè, dell’area verde adiacente nella quale è prevista la creazione di un giardino didattico, con funzionalità educativa sulle specie endemiche della zona e sulle piante officinali del vicino Monte Limbara. L’area verrà quindi attrezzata con tavolo e panche, potrà essere usata sia come area pic-nic oppure come luogo d’incontro e socializzazione. Le opere di riqualificazione e decoro interesseranno quindi un’ampia zona circostante la piazza.
L’intervento “Riqualificazione urbana area compresa tra le vie La Malfa, Nenni e Paul Harris” prevede la rigenerazione e la rifunzionalizzazione di un’area pubblica collocata in un’area periferica di Tempio, al fine del rilancio economico-sociale mediante il potenziamento delle prestazioni della zona.
Le scelte progettuali pongono come obiettivo principale l’utilizzo dell’area esclusivamente durante le ore diurne e meno in quelle notturne (infatti non è previsto un sistema di illuminazione pubblica), con la creazione di zone di sosta/gioco e pic-nic sensibilizzando in tal modo gli abitanti del quartiere ad una cura più attenta dell’area stessa sia sotto il profilo ambientale sia sotto quello della sicurezza.
Quest’ultima verrà, comunque garantita mediante l’installazione di un sistema di telecamere ad infrarossi al fine di sorvegliare l’area anche nelle ore notturne.
All’incrocio fra via Paul Harris e via Azara sarà realizzato un parcheggio per auto e bici ed un parco giochi per bambini che si sviluppa attorno ad uno specchio d’acqua; questo spazio avrà libero accesso dalle vie pubbliche e sarà delimitato soltanto da siepi, con essenze autoctone e aree pedonali sempre per sottolineare il principio generale di gestione partecipata dell’area.
Una parte dell’area sarà recintata mediante un muro in granito con cancellata in ferro, con due ingressi pedonali, che consentono comunque l’accesso di mezzi di piccole dimensioni per le sole attività di manutenzione e pulizia.
Il locale tecnico, per l’alloggiamento degli impianti, sarà realizzato con forma tronco-conica con rivestimento di pietra da campo. Materiali e piante saranno quelli autoctoni, quali granito, mirto, corbezzolo, elicriso, iperico. Le pavimentazioni dei sentieri e dei parcheggi saranno eseguite con mattonelle di colore verde al fine di favorire l’inserimento dell’area nel contesto paesaggistico.
Il progetto suddetto nasce da una importante proposta del Club Rotary di Tempio Pausania, in qualità di soggetto privato, che ha già portato ad un parziale risanamento dell’area verde, con attività di pulizia e di piantumazione di n. 100 piante, in occasione dell’anniversario centenario del Rotary 1905-2005.
Questo importante risultato è parte di un intenso programma di rigenerazione urbana che l’Amministrazione comunale ha elaborato e sta concretamente attivando nell’ambito dell’esperienza del Laboratorio di rigenerazione urbana e nuove prassi urbanistiche in collaborazione fitta con la Confcommercio Nord Sardegna. 
Questo intervento ed il relativo finanziamento ci dimostrano che il tema della rigenerazione urbana (che sia in centro storico o nelle periferie) è tema di fortissima attualità, di grande attenzione soprattutto a livello nazionale, proprio dove la nostra città sta mostrando e mostrerà nei prossimi mesi, il grande lavoro eseguito e gli importantissimi risultati raccolti. Entrambi gli interventi finanziati non si limita infatti ad una mera riqualificazione materiale degli spazi, ma costituiscono una ben più importante e valente azione di inclusione sociale, rivitalizzazione e valorizzazione della socialità restituendo agli abitanti del quartiere un luogo da essi deputato a luogo di incontro (basti vedere i numerosi gruppi di ragazzi e bambini che giocano in Piazza berlinguer), come un luogo decoroso, curato, adeguato ad accogliere una così fondamentale azione di accoglienza e crescita ormai purtroppo in disuso nelle giovani generazioni come quella del giocare in piazza e vivere lo spazio comune come uno spazio proprio che ti appartiene e che pertanto devi curare come fosse il tuo salotto di casa.
Grande soddisfazione per il finanziamento ottenuto, soprattutto da parte del Sindaco Andrea Biancareddu:“ Sono felice e compiaciuto che due importanti aree periferiche della nostra città vedranno realizzati interventi di contrasto al degrado come quelli finanziati, questo dimostra che l’Amministrazione pone la stessa attenzione al centro storico come alla periferie”.
In conclusione è doveroso ringraziare i tecnici locali che, nell’ambito del laboratorio di rigenerazione, hanno supportato l’Amministrazione ed i funzionari comunali per l’ottimo lavoro svolto nella partecipazione al Bando. Entrambi hanno  dimostrato di credere fermamente che insieme si possono ottenere grandi cose per questa nostra città.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar