Tempio Pausania (OT): “Oxidiana”, Laboratorio con Atelier-presentazione degli strumenti arcaici della Sardegna e realizzazione di un cd/dvd con audioracconto a cura di Sandro Fresi

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Se c’è una parola per definire la vita dei sardi tra bronzetti e nuraghe, forse questa è ‘felicità’>

“Sergio Atzeni

OXIDIANA

Suoni magico-rituali dal terzo millennio a.C.

Laboratorio nell’ambito del progeto PLUS con Atelier-presentazione degli strumenti arcaici della Sardegna e realizzazione di un cd/dvd con audioracconto a cura di Sandro Fresi e l’associazione Iskeliu

Nel corso del laboratorio si potranno ascoltare le armonie millenarie delle benas, il canto ancestrale dell’ iniziazione alla danza ed il vibrare delle pelli dei tamburi della festa. Chigulas e muscones, taulittas e ballariani, giocattoli sonori troppo in fretta dimenticati,  porteranno in un viaggio a ritroso nel tempo, tra le pietre ed il cisto in cui sono nati, accompagnando le parole quasi profetiche di Sergio Atzeni.
Il suono tribale ora muta in quello dell’organo a mantice del nostro medioevo che accompagna un canto di parole e dialetti e fonemi rimasti nell’isola a ricordare la nostra ricchezza, invano cercata altrove.
Lo spirito dei Corsi  che risuona ancora nel flauto di corno di capra e nella carramusa di canna; la presenza dei fenici tra il suono misterioso di lu trimpanu e della serraggia, così come lo strepito degli strumenti devozionali che annunciava i riti agrari della primavera.
LABORATORIO-elaborazione grafica e registrazione creativa
Nell’incontro si avrà una visione della totalità degli strumenti, oggetti sonori ed ordigni fonici superstiti e spesso fortunosamente sottratti alle ingiurie della desuetudine.
Verranno scoperti gli oggetti sonori della Settimana Santa: servivano ad annunciare l’approssimarsi delle funzioni religiose durante il triduo pasquale, periodo durante il quale le campane venivano legate. Costruite con materiali poveri quali una tavola di legno con batacchio di vecchie porte (le Matraccas)- ancora con legno le rana ‘e taula (rana di tavola), costruite dal falegname per i più abbienti, e le rana ‘e canna (rana di canna), fatte in casa dai più poveri, esprimono insieme agli straordinari tamburi di S. Maria di Bortigali, in provincia di Nùoro, alle taulittas o strocculas, alle chigulas, ritualità e devozione cristiana dei Sardi. E’ convinzione degli studiosi che queste manifestazioni siano in realtà anteriori alla cristianizzazione e residui di antichi riti agrari di primavera o momenti magici che danno allo strepito valore apotropaico.
Si ascolterà su TRIMPANU, ordigno fonico costituito da un cilindro di sughero grezzo su cui è montata una pelle di capra dalla quale, verso la parte interna al cilindro, si inserisce uno spago impeciato.
Facendo scorrere le dita sullo spago si mette in vibrazione la membrana che emette un suono roco e sinistro, in grado di infastidire gli animali. Veniva utilizzato oltre che dai pastori per allontanare le volpi dalle greggi, anche dai latitanti alla macchia perché il suo suono aveva il potere di far imbizzarrire i cavalli, disarcionando i Reali Carabinieri a cavallo.
Al laboratorio seguiranno alcune sedute di registrazione effettuate con uno studio mobile professionale che confluiranno, assieme ai suoni, ai disegni ispirati dagli strumenti e alle voci dei ragazzi che leggeranno i passi più evocativi del romanzo di Sergio Atzeni ‘Passavamo sulla terra leggeri’, in un supporto digitale (cd o dvd) stampato in un congruo numero di copie a testimonianza del lavoro di ricerca eseguito.
FINALITA’ e RISULTATI ATTESI
Il laboratorio è destinato a bambini, ragazzi e adulti anche con disabilità ed è attivato in sinergia conalcune istituzioni scolastiche.
Si promuoverà una rinata sensibilità nella popolazione e, in generale, un rafforzamento della memoria storica delle proprie radici culturali attraverso la riscoperta dell’universo misterioso della musica e del suono della voce nelle sue gamme fonetiche, su cui poggia una considerevole parte dell’immenso edificio del ricordo.

Il Laboratorio sarà tenuto da Sandro Fresi e Giuseppe Orru’, Per info e prenotazioni : iskeliu@tiscali.it

 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
AdBlocker rilevato!

Abbiamo rilevato ADBlock  nel vostro browser. Affinché possiamo continuare a offrirvi il nostro servizio nel miglior modo possibile dovreste disattivarlo oppure inserire www.piazzagallura.org nella vostra withelist. Nel nostro sito non appariranno mai video pop-up fastidiosi che rendono impossibile la lettura delle notizie. Grazie per la vostra cortese collaborazione PIAZZAgallura.org

Close