Tempio Pausania (OT): Modalità di adesione alla class action contro Abbanoa

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Dal Comitato Civico  Essere cittadini riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Come vi abbiamo comunicato nei giorni scorsi, è possibile aderire alla class action contro Abbanoa per i giorni di non potabilità dell’acqua di rete per il quinquennio 2011-2015. Per Tempio si tratta di un totale di 151 giorni, per i quali un’ordinanza del novembre scorso del Tribunale di Cagliari ha deciso che debbano essere rimborsati, agli utenti e ai loro conviventi, i danni patrimoniali sostenuti per l’acquisto dell’acqua da bere e per cucinare e il disagio conseguente, il cui importo sarà quantificato dal giudice.
Avranno diritto a vedersi riconosciute le cifre conseguenti solo i cittadini che aderiranno alla citata class action. Le adesioni vanno presentate entro il 20 aprile prossimo.
Allo scopo di rendere possibile ai cittadini ricevere i moduli necessari per l’adesione e le istruzioni per la loro compilazione, d’accordo con Adiconsum, il Comitato Civico Essere Cittadini di Tempio aprirà un ufficio temporaneo al piano terra del Palazzo Comunale in Piazza Gallura, in un locale messo gentilmente a disposizione dal Comune.L’ufficio sarà segnalato in modo ben visibile da un apposito cartello e opererà da martedì 6 marzo a venerdì 20 aprile, rispettando i seguenti orari:
– dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,30;
– il martedì e il giovedì anche di pomeriggio dalle ore 15,30 alle ore 17,30.
L’ufficio fornirà le necessarie informazioni, consegnerà i moduli da compilare e ritirerà le adesioni e le relative quote, che saranno di 10 euro per ogni titolare di contratto con Abbanoa e di 2 euro per ogni convivente che voglia aderire.
Precisiamo che in questo momento è possibile aderire solo alla class action relativa al quinquennio 2011-2015, in quanto già accettata dal Tribunale di Cagliari nel novembre scorso.
Una nuova ulteriore class action sarà intentata entro l’estate da Adiconsum nei confronti di Abbanoa per il ben maggiore periodo di non potabilità dell’acqua che la città di Tempio sta patendo dal gennaio 2016, che ammonta a tutt’oggi a ben 765 giorni. La richiesta di questa ulteriore azione di classe dovrà essere accettata dal Tribunale di Cagliari che, in caso di accoglimento, stabilirà la durata del periodo da prendere in considerazione e, di conseguenza, i giorni di non potabilità da risarcire ai cittadini. Vi terremo informati sull’andamento di questa ulteriore azione legale, che vedrà Tempio capofila in Sardegna e, in caso di accoglimento, vi comunicheremo i termini entro i quali potrà essere formalizzata l’adesione a questa nuova class action.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
AdBlocker rilevato!

Abbiamo rilevato ADBlock  nel vostro browser. Affinché possiamo continuare a offrirvi il nostro servizio nel miglior modo possibile dovreste disattivarlo oppure inserire www.piazzagallura.org nella vostra withelist. Nel nostro sito non appariranno mai video pop-up fastidiosi che rendono impossibile la lettura delle notizie. Grazie per la vostra cortese collaborazione PIAZZAgallura.org

Close