Tempio Pausania (OT): Lìberos, la comunità dei lettori sardi, presenta: Mylene Fernández Pintado col suo libro “L’angolo del mondo “

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Lìberos, la comunità dei lettori sardi, presenta:
Mylene Fernández Pintado, L’angolo del mondo (marcos y marcos)
Libreria Bardamù, – ore 18.00
con Sara Ardovini Guarcini
Mylene Fernández Pintado è nata all’Avana nel 1963. Avvocato di formazione, dice di aver cominciato a scrivere quando si è trovata a passare molto tempo in casa per accudire il figlio appena nato. Da allora ha pubblicato romanzi e racconti, tradotti in molte lingue, vincitori e finalisti di premi prestigiosi in Europa e negli Stati Uniti, oltre che in America Latina, letti regolarmente alla radio e alla televisione cubane e messicane. Della sua famiglia d’origine, dopo la scomparsa dei genitori, è l’unica a essere rimasta a Cuba, “come una specie di sentinella”. In Italia ha pubblicato il romanzo Altre preghiere esaudite (Marco Tropea Editore) e racconti in varie antologie. Vive tra L’Avana e Lugano.

In Éntula presenta L’angolo del Mondo (Marcos y Marcos). Davanti agli occhi l’oceano dell’Avana che risplende; nel cuore il peso di una vita che non decolla. Marian insegna all’università, ma tiepidamente; i rapporti sporadici con l’ex marito sono bocconi che non nutrono. È un libro a far scoccare la scintilla: incaricata di scriverne la prefazione, Marian ha incontri tempestosi con Daniel, scrittore vulcanico, seducente e di quindici anni più giovane.
Il fuoco che divampa è travolgente, annulla differenza d’età, dubbi, reputazione, appuntamenti mancati. Stesi sul pavimento fresco a bere granita dopo aver fatto l’amore, Daniel e Marian sono vicinissimi, eppure tutto un oceano li separa: l’Atlantico che Daniel le propone di attraversare insieme, con il sogno di un mondo migliore.
Marian cammina lungo il Malecón, fra il traffico e le onde, su quella terra che sente sua.
Seguire un sogno di superlativi immaginari, un amore sbilenco, o abbracciare la sua Cuba, dissestata eppure splendida di natura e di storia, e trarne la forza per cambiare la realtà presente?
Nello scenario memorabile della grande rivoluzione caraibica, una donna guarda negli occhi i suoi fantasmi e ritrova finalmente se stessa.
Evento realizzato con il contributo di:
Regione Autonoma della Sardegna
Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Fondazione di Sardegna
e in collaborazione con la Libreria Bardamù di Tempio Pausania e Sardex, un’isola in rete

Vuoi raggiungere gli eventi di Lìberos in compagnia? Lìberos promuove il carpooling come scelta sostenibile e socializzante: visita il nostro forum a questo link: http://forum.liberos.it/c/ajo

Se vuoi essere informato direttamente sulle nostre prossime iniziative, registrati al nostro sito e alla newsletter qui: http://liberos.it/iscrizione-newsletter.html

Via Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *