Tempio Pausania (OT): Il sindaco : Inutile allarmismo, nessuna intenzione di chiudere la Scuola di San Giuseppe

Tempio Pausania (OT) 16 febbraio 2017: In una nota il sindaco di Tempio , Adrea Biancareddu, fa sapere quanto segue:

La Scuola di San Giuseppe non chiuderà. Almeno fino a quando il Sindaco Andrea Biancareddu resterà alla guida della città. E’ questa la frase con cui il primo cittadino ha dissipato il timore della numerosa platea composta da genitori, insegnanti e personale della scuola, durante la riunione che si è tenuta nel Salone di Rappresentanza, in presenza anche del Dirigente scolastico Maria Chiara Demuro e dei componenti della giunta. Dopo la grande apprensione degli scorsi giorni, quando una ridda di voci in città aveva portato diversi cittadini ad avviare persino una petizione. Precipitosa, anche perchè l’amministrazione non ha mai espresso la volontà di prendere una simile decisione e nessun atto ufficiale o coinvolgimento degli uffici in tal senso è stato mai attivato. A onor del vero, dopo aver fugato ogni dubbio in maniera molto chiara, il Sindaco ha anche spiegato le ragioni dell’equivoco. Molto attento al risparmio, ha confessato di averci in minima parte messo lo “zampino”, per usare le sue parole, nella nascita di questo malinteso. “Probabilmente ho fatto con qualche genitore dei ragionamenti a voce alta che riguardavano semplici possibilità e opzioni” ha affermato “ Spero che non vogliate togliermi anche la possibilità di pensare e studiare le varie ipotesi di soluzione dei problemi”. Con simpatia, ha anche confessato di esserci rimasto male nel vedere che i suoi concittadini hanno creduto al fatto che il Sindaco potesse prendere una simile decisione senza averli mai coinvolti e senza mai aver coinvolto la scuola e la Dirigente. E soprattutto che siano partiti in quarta senza prima parlare direttamente con lui e chiedergli spiegazioni “Rimane in me la convinzione che prima di creare inutili preoccupazioni nella popolazione, sarebbe necessario ed opportuno avere informazioni veritiere e depurarle da ogni personale fantasia, andando direttamente alla fonte (il sottoscritto), che non ha mai rifiutato incontri a chiunque li chiedesse” Comunque poco male. Vista la numerosa presenza di cittadini, il Sindaco ne ha approffitato per parlare insieme dei problemi della scuola e rispondere a tutta una serie di domande della platea raccogliendo, insieme all’Assessore di riferimento e al Dirigente dell’Ufficio Tecnico, diverse segnalazioni e condividendo anche idee. Dalla riunione è stata infatti anche lanciata la proposta, positivamente accolta, di formare un gruppo di lavoro con genitori, insegnanti, amministratori, dirigente e personale per discutere insieme i temi della scuola e migliorare ed ottimizzare le risorsea disposizione. E’ intervenuta anche la Dirigente che ha confermato che nessuna comunicazione ufficiale era intercorsa tra i due sul tema. Anche l’Assessore alla Pubblica Istruzione, ha espresso che nessuna volontà in tal senso era stata mai espressa.

Se quanto riferito nella nota non c’è che da esserne soddisfatti. Rimane una semplice domanda: ma un sindaco ha la competenza, dal punto di vista giuridico e previsto dal Testo Unico sugli Enti Locali, di chiudere od aprire plessi scolastici o sezioni staccate oppure la competenza è di grado diverso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *