Tempio Pausania (OT): Il sindaco Biancareddu :”L’ acqua in città non è potabile solo nella zona di via Togliatti e via Romita”

Tempio Pausania (OT) 26 gennaio 2018. Nel corso di un’assemblea Pubblica organizzata dal Comitato Civico Essere Cittadini il sindaco, avv. Andrea Biancareddu, è stato chiaro:” Al momento, stando ai dati fornitici dalla ASSL l’acqua delle condotte pubbliche in città è potabile in quasi il 90% del territorio ad esclusione della parte bassa, in particolare via Togliatti e via Romita interessate dalla presenza di metalli pesanti (ferro ed alluminio)”. Tale situazione, relativamente positiva , però, ha specificato l’ingegner Paolo Sanna del Comitato Civico si protrarrà solo sino ala primavera, cioè sino a quando la maggior parte dell’acqua che arriva al depuratore di Pischinaccia trae origine dal Limbara. Dopo si tornerà al rifornimento quasi totale dal monte Lerno. E proprio da qui e non dalla obsolescenza della rete idrica interna deriverebbero i problemi di potabilità. Nel corso dei 60 km che se l’acqua percorre dal depuratore nel Lerno al quello di Pischinaccia che, a causa dei trattamenti subiti, assorbirebbe metalli pesanti.

Nel corso dell’assemblea (che non abbiamo potuto seguire per intero ma che comunque verà trasmessa su intrnet a cura del Comitato Civico) è anche emerso il fatto che Abbanoa abbia già concluso le pratiche burocratiche per la relizzazione della condatta da laghetto del Riu Paggiolu al depuratore della Pischinaccia cosa che dovrebbe risolvere definitivamente, assieme ad un riammodernamento della rete idrica interna, i problemi di rifornimento di acqua potabile a Tempio. La data prevista e il 2020. Considerata l’efficienza della burocrazia italiana e l’efficacia con la quale si muove Abbanoa rimane solo da chiedersi se il 2020 è da considerarsi dopo Cristo o dopo Carlo Magno o Carlo Marx.

 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar