Tempio Pausania (OT): “Facciamo finta che…chistu è Peppino”, percorso intorno ai temi e alla figura di Peppino Impastato

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

un percorso intorno ai temi e alla figura di Peppino Impastato nel 40° anniversario dalla sua uccisione, dal titolo
“FACCIAMO FINTA CHE…CHISTU E’ PIPPINU” .
La prima in assoluta di una produzione originale che vede sul palco Gerardo Ferrara (voce e percussioni) e Tonino Macis (mandoloncello e chitarra) e la partecipazione di Emanuele Biancu.
Dalla irriverente, sarcastica e geniale scelta di un brano
“normalizzante e rassicurante” (che cantava Ombretta Colli) come sigla di Onda Pazza dalle frequenze antimafiose (o antimafiopoli)di Radio Aut, inizia un percorso intorno ai temi e alla figura di Peppino Impastato a 40 anni dal suo massacro che prende spunto dal libro “Un giullare contro la mafia”…
di cui vengono proiettate alcune tavole a fumetti e che si evolve con un percorso musicale declinato da Gerardo Ferrara (voce e percussioni) e dal maestro Tonino Macis (chitarra e mandoloncello) in cui si incrociano i brani d’autore e quelli della musica popolare “innestati” in un
contesto di attualità e di impegno civile…dalle canzoni del COLLETTIVO MUSICALE PEPPINO IMPASTATO alle letture di testi di PIPPO FAVA e Giancarlo Siani, citando poi brani di ROSA BALISTRERI, PINO DANIELE, PIPPO POLLINA, MASANIELLO, IVANO FOSSATI, TONINO ZURLO, FABRIZIO DE ANDRE, ROCCO SCOTELLARO, ENZO JANNACCI, GIORGIO GABER…..che, lucido sui suoi tempi, profetico e disarmante, come sempre, cantava…..
“Se fossi Dio
vedrei dall’alto come una macchia nera
una specie di paura che forse è peggio della guerra
sono i soprusi, le estorsioni i rapimenti
è la camorra.
E’ l’impero degli invisibili avvoltoi
dei pescecani che non si sazian mai
sempre presenti, sempre più potenti, sempre più schifosi
è l’impero dei mafiosi.”

Un “ragionamento di poetica invettiva” in continuità e in contiguità con la narrazione del cantastorie Otello Profazio….
“Tutti l’appalti e li concessiuni
L’avi la mafia la mafia disponi
Su seculi chi dura sta canzuna
‘ngrassa la mafia e gonfia li pulmuna…”

“Facciamo finta che tutto va ben….”, perché la mafia è una stato d’animo, è uno stato dell’essere, è vivere in uno Stato comafioso.
Il lavoro è impreziosito da una testimonianza video su Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato di Cinisi, realizzata da Salvatore Bandinu dell’Ass. Antimafia Peppino Impastato di Cagliari.

“Facciamo finta che….” È una produzione Street Books e Circolo dei lettori Mieleamaro di Cagliari.

VIA Facebook

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
AdBlocker rilevato!

Abbiamo rilevato ADBlock  nel vostro browser. Affinché possiamo continuare a offrirvi il nostro servizio nel miglior modo possibile dovreste disattivarlo oppure inserire www.piazzagallura.org nella vostra withelist. Nel nostro sito non appariranno mai video pop-up fastidiosi che rendono impossibile la lettura delle notizie. Grazie per la vostra cortese collaborazione PIAZZAgallura.org

Close