Tempio Pausania (OT): Con l’installazione dell nuove (27!) telecamere di sorveglianza vivremo in una sorta di Grande Fratello (quello del libro di George Orwell e non quello della tv, naturalmente)

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Viviamo in u mondo paranoico. Parossisticamente paranoico. Una paranoia generata dall’insicurezza e, quindi, di per se incurabie. Perchè non esiste nulla di sicuro (se qualcosa non di assolutamente spiacevole). Uno dei modi in cui si affronta questa paranoia (peraltro, talvolta, generata ad arte da alcune forze politiche). Per sedare questa paranoiaia uno degli strumenti che si è inventato è la telecamera di sorveglianza. E, qui a Tempio, nel nostro piccolo non scherziamo e abbiamo messo su un bel progetto. “Il progetto si legge nel sito del comune -prevede il monitoraggio di ulteriori 8 siti (Corso Matteotti angolo via Isonzo, Piazza d’Italia, Via Roma, scalinata S. Pietro, Piazza Faber, Largo De Gasperi, Viale Fonte Nuova, Rotatoria San Giuseppe) per un totale di 27 nuove telecamere fisse e 8 telecamere di contesto motorizzate, e andrà ad integrare un sistema di videosorveglianza cittadino che è già stato ultimato e collaudato. Quest’ultimo realizzato con fondi pubblici POR FESR 2014-2020, copre nove siti (Palazzo Comunale Piazza Gallura ; Polizia Locale, Ex Biblioteca Via Stazione Vecchia; Piazza Manurrita; Area limitrofa Scuola Media Via Episcopio ; Area limitrofa Scuola Elementare S.Giuseppe ; Area limitrofa Biblioteca P.zza del Carmine; Area limitrofa Ex caserma Fadda – Via Olbia con Sistema rilevazione targhe;Via Olbia in corrispondenza dell’accesso alla sede del Settore servizi al patrimonio e territorio).” Ma cosa ci fanno 27 nuove telecamere a sorvegliare meno di 15.000 aanimee dove il tasso di criminalità è davvero poco elevato?  Possibile che non si possa fare un semplice passeggiata senza essere spiati da una telecamera ? Dove è il rispetto della privacy ? Perchè dobbiamo vivere blindati come se fossimo sotto assedio ? Perchè bisogna controllare i cittadini? Perchè dobbiamo vivere come nel libro 1984 di George Orwell?

L’obiezione che si sente fare a queste domande è sempre la stessa:”Io non ho nulla da nascandere, quindi controllino tutto quello che vogliono.” Ma il ragionamento non è calzate perchè tanto meno uno ha qualcosa da nascondere tanto meno deve essere controllato. La sicurezza non può prevalere sulla privacy.

 

 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
AdBlocker rilevato!

Abbiamo rilevato ADBlock  nel vostro browser. Affinché possiamo continuare a offrirvi il nostro servizio nel miglior modo possibile dovreste disattivarlo oppure inserire www.piazzagallura.org nella vostra withelist. Nel nostro sito non appariranno mai video pop-up fastidiosi che rendono impossibile la lettura delle notizie. Grazie per la vostra cortese collaborazione PIAZZAgallura.org

Close