Tempio Pausania (OT): Con i Mariamarì a mezzogiorno nel bellissimo viale della Fonte Nuova prende il via Faber Festival 2017.

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Tempio Pausania (OT) 21 luglio 2017. Dunque, ci siamo è arrivato il giorno del”Faber Festival 2017 – Nell’acqua della chiara fontana” è un’omaggio a Fabrizio De Andrè. della città di Tempio Pausania (OT) dove il grande cantautore genovese, scomparso nel gennaio del 1999, ha vissuto a lungo. Un legame lungo ed intenso quello tra De Andrè e Tempio ma anche con la Gallura e le sue splendide zone di campagna ed il mare cristallino e con la Sardegna che De Andrè stesso  descrisse così:

La vita in Sardegna è forse la migliore che un uomo possa augurarsi: ventiquattro mila chilometri di foreste, di campagne, di coste immerse in un mare miracoloso dovrebbero coincidere con quello che io consiglierei al buon Dio di regalarci come Paradiso.

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

La cantante Paola Giua, una delle protagoniste della serata del Faber Festival 2107

La manifestazione , il cui sottotitolo ” Nell’acqua della chiara fontana” è ispirato al titolo una canzone del cantautore francese Georges Brassens del quale De Andrè era un estimatore, prenderà il via stammattina a mezzogiorno nel centralissimo Viale della Fonte Nuova  con “Mariamarì“, un trio formato da Alessandro Carta (voce, flauto traverso e cajon), Peppino Anfossi (violino elettrico) e Andrea Fanciulli (chitarre acustiche ed elettriche) tutti componenti della notissima band Nasodoble gruppo che un paio di anni fa portò al successo, sopratutto sul web. Forse l’orario non  tra i migliori ma la location scelta dal direttore artistico della manifestazione, il musicista e musicologo ltre che profondissimo conoscitore dellìopera di De Andrè Sandro Fresi, ben si addice al sottotitolo del Festival.

La manifestazione proseguirà a partire dal tardo pomeriggio con le esibizioni della cantante Paola Giua, del chitarrista Alessandro Deiana,  dei D.O.C. SOUND , della Compagnia DanSoul con la coreografia di Korin Podesva, i Melting Pot Quartet e gli archi Pegasus String Quartet . A presentare il Festival Faber sarà l’attore Fulvio Accogli che leggerà anche alcuni brani di De Andrè La manifestazione si snoderà, attraverso alcune tappe, lungo il suggestivo centro storico di Tempio Pausania realizzato in caratteristiche costruzioni di granito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *