Tempio Pausania, 25 maggio 2018: assistenza domiciliare affetti da Sla nel distretto di Tempio, la risposta dell’Asl di Olbia.

In merito all’articolo della Nuova Sardegna, nella quale compariva la denuncia di un paziente affetto da Sla per la sospensione del servizio di assistenza domiciliare, la Ats- l’Assl di Olbia con un comunicato, espone quanto quanto segue:

Alcuni pazienti affetti da Sla e Sclerosi del distretto di Tempio Pausania sono già stati inseriti all’interno di un percorso di riabilitazione globale domiciliare.

Per altri, invece, (tra questi il paziente per il quale si chiedono informazioni, oltre a 4 pazienti affetti da sclerosi multipla) gli specialisti stanno valutando il loro inserimento all’interno di un percorso analogo compatibile con le esigenze individuali dei pazienti.

Occorre sottolineare che nella Assl di Olbia l’assistenza domiciliare ai pazienti affetti da Sclerosi multipla e Sla, veniva prima garantita da un apposito team multidisciplinare, attivato con fondi destinati al progetto ma per questo a tempo determinato, composto da uno psicologo, infermiere, fisioterapista, neurologo, che a seconda del piano assistenziale individuale, stabilito dall’unità di valutazione territoriale multidisciplinare, garantiva l’assistenza.
Questa attività è stata ora inglobata all’interno delle cure domiciliari di III livello.

 

 

 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar