Tempi Pausania (OT): Acqua di Rinagghju, due nuove fontanelle in via Bernardo De Muro e nel bosco di San Lorenzo

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

(Comumicato del COmune di Tempio Pausania)

Due nuove fontanelle per la distribuzione di acqua pregiata che arriva dalle fonti Rinaggju. La giunta Biancareddu , su iniziativa dell’Assessore all’ambiente Francesco Quargnenti, ha attivato, in via Bernardo De Muro, nella piazzetta dinanzi alla polizia stradale e nel bosco di San Lorenzo, due nuovi punti di acqua potabile di “alta qualità” che hanno superato tutti i controlli sanitari.

A darne la notizia il Sindaco Andrea Biancareddu che si dichiara soddisfatto dell’iniziativa e annuncia che a giorni si terrà una cerimonia d’inaugurazione. “ La fontanella di San Lorenzo – afferma il Sindaco – attivata nel mese di marzo è stata successivamente chiusa perchè era necessario concludere un procedimento con la Asl che adesso è stato definito positivamente”. L’Assessore Francesco Quargnenti, precisa che “l’operazione rientra in un più ampio progetto che punta alla riattivazione di tutte le fonti pubbliche e allo sviluppo di un percorso dell’acqua che valorizzi questa importante risorsa della città”. Il prossimo obiettivo riguarda il recupero delle fonti di Rinagghjeddu.

“E’ notevole l’importanza di queste fontanelleha spiegato il Sindaco sia per possibilità di avere acqua di elevata qualità in diversi punti della città ma soprattutto mi preme sottolinearne l’importanza come momento di recupero di un tratto identitario di Tempio che ci fa ritornare indietro nel tempo quando l’acqua sgorgava da diverse fontanelle della città e rappresentava anche un momento di socializzazione per la comunità”.

Si tratta di acque particolarmente pregiate quelle di Rinagghjiu, conosciute sin dalla metà del secolo scorso per le proprietà diuretiche e curative e destinate alla terapia idropinica che si sarebbe dovuta effettuare nello stabilimento di Rinaggiu. Le analisi compiute in anni recenti hanno stabilito che dalla sorgente scorre un’ acqua fredda oligominerale che filtrando attraverso la roccia granitica acquista caratteristiche importanti, che la rendono di grande rilevanza terapeutica, efficace per la prevenzione e la cura dei calcoli renali. Con questa nuova operazione di recupero graduale delle fonti pubbliche sarà possibile per tutti i cittadini usufruire di acqua buona in maniera più diffusa

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *