santa teresa gallura (ot): Al via il primo spettacolo “De bello civili” del Festival Teatri Peregrini

Nella pagina Facebook dell’ evento si legge quanto segue:

SPETTACOLO De Bello Civili

Al via il primo spettacolo del Festival Teatri Peregrini
4 Giugno 2016 – ore 21:30 – Piazza Vittorio Emanuele I, (All’interno dell’evento “Sapori e Sensazioni sulle Bocche”)
Uno spettacolo sul rapporto con il territorio, concepito per adattarsi con interventi site-specific ai diversi luoghi in cui viene allestito, sottolineando ora il carattere estetico del luogo, ora quello relazionale, ora quello politico, ora quello naturalistico: abitare significa respirare l’aria, apprendere la lingua, comprendere dinamiche e conflitti; farne uno spettacolo significa tradurre il reale e raccontarlo a chi non c’era.
È dunque un lavoro sui conflitti latenti, sulle abitudini e sulle rivoluzioni.
Le arti sono al servizio di questa narrazione interattiva: teatro, musica live, videoproiezioni e installazioni urbane.

MANOVALANZA

Manovalanza è un’Associazione di Promozione Sociale nata con l’obiettivo di restituire al territorio in cui agisce presenza attiva attraverso le arti, partecipazione critica e consapevole, innovazione culturale, collaborazione con luoghi e persone che operano mossi da fondamenti artistici comuni, tutto secondo principi di eco compatibilità e ottimizzazione delle risorse.
E’ teatro, fotografia, pittura, cinema, gastronomia, ma soprattutto è frutto dell’unione imprevedibile tra persone e competenze diverse, tra queste arti complementari.
L’Associazione nasce a Cava de’ Tirreni nel 2009, grazie all’incontro umano e professionale tra Adriana Follieri e Davide Scognamiglio, che fanno confluire in Manovalanza le rispettive esperienze professionali, permettendole così di affacciarsi al mondo già forte, collaborando da subito con enti pubblici e privati, compagnie e realtà artistiche non riconosciute, realizzando progetti di formazione ed eventi artistici.
Da subito Manovalanza si delinea come peculiare contenitore di molteplicità, luogo libero in cui le diverse arti possano avere vita e spazio propri, ma al tempo stesso fondersi per progetti di ampio respiro.
Come una mano e le sue cinque dita Manovalanza si dirama senza perdere il centro: ogni percorso artistico parte da una salda base di ricerca sociale, sia essa intesa come indagine su luoghi, ambiti particolari o persone; ciascuna opera trae il suo fondamento dal contesto in cui nasce, sviluppando in forme d’arte le risposte alla domanda che è tema d’origine del percorso creativo.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
AdBlocker rilevato!

Abbiamo rilevato ADBlock  nel vostro browser. Affinché possiamo continuare a offrirvi il nostro servizio nel miglior modo possibile dovreste disattivarlo oppure inserire www.piazzagallura.org nella vostra withelist. Nel nostro sito non appariranno mai video pop-up fastidiosi che rendono impossibile la lettura delle notizie. Grazie per la vostra cortese collaborazione PIAZZAgallura.org

Close