Priatu (OT): Manifestazione di protesta il 23 novembre 2017 per la mancata realizzazione dei lavori di ripristino sulla SP38 bis OLBIA-TEMPIO. E intanto sulla questione va avanti una petizione su change.org

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

L’amministrazione comunale di Sant’Antonio di Gallura, guidata dal sindaco Carlo Duilio Viti , prende una dura posizione sulla ormai annosa e indecente situazione della Strada Provinciale 38 bis OLBIA-TEMPIO arteria di  traffico vitale per i piccolo centro gallurese. L’amministrazione comunala di di Sant’Antonio di Gallura sulla proprio pagina Facebook srive quanto segue:

SP38 bis OLBIA-TEMPIO

Fra poco ricorreranno i 4 anni dalla tragica alluvione del 18 novembre 2013.
Un preciso impegno dell’Amministrazione Comunale di Sant’Antonio di Gallura è stato ed è quello di tenere d’occhio la delicata vicenda che ha riguardato la strada provinciale 38 bis Olbia-Tempio che ha subito ingenti danni durante quegli eventi e che, nel crollo di Monte Pino, ha portato via con se la vita di tre persone.
Questo impegno, iniziato nel maggio del 2015, prosegue anche oggi. Numerosi sono stati i contatti tra il Comune, il Comitato spontaneo dei promotori per la ricostruzione della strada di Monte Pino, l’ANAS e le varie istituzioni interessate.
Nel frattempo è arrivata la progettazione, sono arrivate le risorse economiche, è stato pubblicato il bando, sono state presentate le offerte, è stato fatto un incontro informativo con la popolazione, sono arrivati i pareri positivi di Forestale, Soprintendenza Archeologica e Tutela del Paesaggio, ma tutto questo ancora non basta:

Ad oggi, infatti, la strada è interrotta e i lavori non sono iniziati.

Giovedì 23 Novembre 2017 sarà indetta a Priatu una manifestazione pubblica in difesa dei nostri diritti. Con la vostra importante presenza faremo sentire la nostra voce.

Intanto sulla questione sul sito change.org è in corso una petizione per iniziativa del signor Andrea Viola indirizzata al

  • Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti
    Graziano Delrio
  • Presidente Regione Sardegna
    Francesco Pigliaru
  • Presidente della Repubblica Italiana
    Sergio Mattarella

Nella petizione si legge quanto segue:

Dopo 4 anni dalla tragica alluvione nulla è stato fatto.

La strada Provinciale 38 Bis che collega la Bassa all’Alta Gallura è ancora rimasta ferma a quel tragico 18 novembre 2013, ossia completamente spezzata in due.

Un’arteria stradale fondamentale che da ormai 4 anni è interrotta e non praticabile.

Un danno enorme al territorio e una vergogna inaudita.

Dopo 4 anni tutto è fermo e nessun lavoro è stato iniziato.

Occorre definitivamente lottare contro questa vergogna.

Per firmare lla petizione cliccate qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *