OLBIA (OT): “Teatri di mare”, progetto permanente di navigazione teatrale a vela della compagnia Càjka

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Ad Olbia Il 23 e 24 agosto 2018 arriva TEATRI DI MARE, il progetto permanente di navigazione teatrale a vela della compagnia Càjka, organizzato dall’Associazione Deamater con il contributo del Comune di Olbia ed il patrocinio dell’Autorità portuale del Nord Sardegna, ASPO e Capitaneria di Porto di Olbia.
Nell’arco di questi 17 anni la Compagnia Càjka ha percorso più di 27.000 miglia di mare portando i suoi spettacoli nei porti della Sardegna, Corsica, Toscana, Lazio, Liguria, Calabria e Norvegia. Tanti i riconoscimenti ufficiali, “Targa d’Argento della Camera dei Deputati” 2007 , la “Targa delle buone pratiche del mare” Genova 2012 e 2013 e l’attenzione da parte degli organi di stampa (RAI 1-Linea Blu, RAI 3, France 3, Radio 24, Radio Rai 3, Videolina, Sardegna 1, La Repubblica, Gente Viaggi, Bolina, Il Secolo XIX, Prima Fila, Il Fatto Quotidiano, Quaderni della Pergola, ecc…) confermano l’originalità e le caratteristiche innovative di cuesto progetto turistico culturale.
George, uno sloop oceanico in acciaio, (che ha al suo attivo un giro del mondo), è l’imbarcazione utilizzata per il tour dei Teatridimare che, oltre ad ospitare gli attori-marinai, trasporta i materiali di scena.



Si approda il 23 agosto al Molo Vecchio di Olbia, con la barca ormeggiata all’inglese, viene allestito sul ponte lo spazio scenico mentre sulla banchina è allestita la platea: il porto diventa un teatro.
Gli attori e i musicisti della compagnia inscenano, nel tardo pomeriggio, per le vie del paese o città una parata musicale-teatrale, sulle tracce degli antichi banditori, a scopo promozionale e pubblicitario.

Il giorno dopo, il 24 agosto 2018 ore 21 | Molo Vecchio Olbia
andrà in scena lo spettacolo
BLU
di Francesco Origo
musiche di Gianluca Casadei e Giaime Mannias
con Barbara Usai, Daniel Dwerryhouse, Giulia Spattini, Giampaolo Fancello, Giaime Mannias.

Riscrivere il mito | Di leggerezza, di poesia e di tenerezza.
Immaginiamo uno spettacolo tragicomico in cui, attraverso una composizione di generi teatrali, di tecniche di scrittura riconoscibili, di lingue e di canti, di musica e di danza, di tecnologia e di sogno, sia possibile condurre gli spettatori (adulti e bambini) in quella fitta rete di suoni e di voci di chi il mare lo ha vissuto.
In questo percorso evocativo, che si sviluppa in un ritmo sorprendente di musica, di poesia e di danza, intrecciato di ballate, d’immagini, di ricordi, di virtuosismi, di funambolismi, di sonnambulismi e di fantasticherie, c’è tutta la tenerezza, il dolore e l’ingenua emozione di un Ex-voto del mare.
In fondo al mare c’è un’infermiera Nereide che accudisce ad una piccola comunità: sono uomini e donne, di provenienze e di epoche diverse. Sono i protagonisti di un cerchio narrativo analogico che dà vita ad un vaudeville sottomarino e che dà voce e rende onore a chi nel mare si è perso.
La durata dello spettacolo è di 60′.

Lo spettacolo è indirizzato ad un ampio pubblico (italiani e/o stranieri)
L’INGRESSO è GRATUITO



Nei due giorni di permanenza al porto, la barca/laboratorio diventa anche un info-point rivolto a soddisfare le curiosità di adulti e bambini; il Comandante e l’equipaggio di attori-marinai daranno non solo informazioni sul progetto e sulla navigazione, ma anche indicazioni sulle problematiche dell’ambiente marino mediterraneo e sul corretto comportamento nei confronti della sicurezza e della tutela ambientale

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
AdBlocker rilevato!

Abbiamo rilevato ADBlock  nel vostro browser. Affinché possiamo continuare a offrirvi il nostro servizio nel miglior modo possibile dovreste disattivarlo oppure inserire www.piazzagallura.org nella vostra withelist. Nel nostro sito non appariranno mai video pop-up fastidiosi che rendono impossibile la lettura delle notizie. Grazie per la vostra cortese collaborazione PIAZZAgallura.org

Close