Olbia: sono in corso degli accertamenti su un paziente che presenta alcuni sintomi di una sospetta infezione meningea, il cui agente patogeno è però al momento sconosciuto.

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

(Comunicato ASSL Olbia)
OLBIA, 10 GENNAIO 2018 – Dalla tarda mattinata di oggi sono in corso degli accertamenti su un paziente che presenta alcuni sintomi di una sospetta infezione meningea, il cui agente patogeno è però al momento sconosciuto.

Così come previsto dal protocollo, il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica della Ats – Assl di Olbia ha immediatamente attivato l’indagine epidemiologica e sin dalla giornata di oggi ha sottoposto a profilassi i contatti più stretti del paziente che è stato trasferito nel reparto di malattie infettive a Nuoro per le cure e gli accertamenti del caso.

Inoltre presso il nosocomio sono stati effettuati i prelievi per l’effettuazioni degli esami necessari per accertare la natura della sospetta infezione meningea del paziente arrivato questa mattina (alle ore 12.00) all’ospedale Giovanni Paolo II di Olbia.
La stessa Assl aveva pubblicato in proposito il seguente post:
Meningite meningococcica: informazioni utili

OLBIA, 9 GENNAIO 2018 – Con riferimento ai recenti casi di meningite che si sono verificati in Sardegna, riportiamo di seguito alcune informazioni utili, a carattere generale, sulla meningite meningococcica, sulle modalità di trasmissione e sulla vaccinoprofilassi.

La meningite meningococcica è una delle principali forme di meningite ed è causata da un batterio chiamato “Neisseria Meningitidis”. Colpisce soprattutto i neonati, adolescenti e giovani adulti, prevalentemente nelle stagioni invernali e primaverili ed il contagio avviene per via aerea attraverso le goccioline di saliva infette. La malattia si manifesta con cefalea, rigidità della nuca, febbre, brividi e stato di profonda prostrazione. Possono insorgere anche delle complicazioni quali emorragie, miocarditi, polmoniti. Purtroppo questa malattia, nonostante la disponibilità di efficaci terapie antibiotiche, ha una elevata mortalità.

Sono attualmente disponibili vaccini per la prevenzione delle infezioni da meningococco di sierogruppo A, B, C, Y, W135 offerti gratuitamente a tutte le categorie a rischio. Inoltre:
– la vaccinazione contro le infezioni da meningococco B viene offerta gratuitamente ai nati dal 2017, con numero di dosi diverse a seconda dell’età di somministrazione e con indicazione sino all’età adulta (in compartecipazione di spesa);
– la vaccinazione contro le infezioni da meningococco C, viene offerta gratuitamente in unica dose al 13° mese di vita, può essere somministrata a qualsiasi età ;
– la vaccinazione contro le infezioni da meningococco A, C, Y, W135 (vaccino tetravalente), viene offerto gratuitamente al 12°- 18° anno di età, a partire dal 2017; può essere somministrato a qualsiasi età (in compartecipazione di spesa).

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar