Oculistica a Tempio Pausania: la precisazione della Asl di Olbia

L’ assessore del comune di Tempio Pausania (OT), Nicola Luciano

Nel sito ufficiale della Asl di Olbia si legge quanto segue:

OLBIA, 27 novembre 2014 – In merito all’articolo pubblicato nelle pagine de la Nuova Sardegna, in data 25 novembre 2014, dal titolo “Scheggia nell’occhio, deve andare a Sassari”, per un dovere di corretta informazione, si precisa quanto segue:

“Mi spiace dover smentire l’assessore Nicola Luciano, ma nella Asl di Olbia non esiste alcun servizio di Oculistica: una specialità ospedaliera che manca in tutta l’Azienda, carenza che quindi non interessa il solo territorio dell’Alta Gallura, ma tutto il territorio provinciale”, spiega il direttore generale della Asl di Olbia, Giovanni Antonio Fadda, che ricorda all’esponente della Giunta tempiese che “più volte ho dichiarato che la Asl di Olbia è costretta ad “acquistare” da altre Aziende numerose prestazioni per specialità da noi non presenti”, ha detto il direttore generale della Asl di Olbia, Giovanni Antonio Fadda, “come anche Urologia, Neurologia con Stroke Unit, Pneumologia, Ematologia, Dermatologia”. 

“Spesso, grazie alla collaborazione con gli Oculisti che garantiscono l’attività di specialistica ambulatoriale, per le urgenze viene chiesta la loro consulenza, ma questo può avvenire solo quando gli ambulatori del distretto territoriale sono aperti (dal lunedì al venerdì) e gli oculisti che, è bene ricordarlo, si devono occupare di attività ambulatoriale programmata, si trovano in sede”, aggiunge il manager Fadda. “Dinanzi alla presenza di corpi estranei all’interno dell’occhio non superficiali, i medici del Servizio di Emergenza-Urgenza, in assenza dello specialista ambulatoriale, non possono far altro che indirizzare il paziente verso un centro specializzato, in cui è presente un reparto di Oculistica, come nelle Asl di Nuoro e Sassari”, conclude Fadda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *