Military Landscapes. Conferenza internazionale sulle fortificazioni – 21/24 giugno La Maddalena

In occasione del 150° anniversario della dismissione delle piazzeforti militari italiane, l’Università degli Studi di Cagliari(DICAAR), il Polo Museale della Sardegna (MIBACT), l’Istituto Italiano dei Castelli e l’Università di Edimburgo (ESALA) promuovono un incontro internazionale a La Maddalena nel quale condividere casi studio, percorsi di ricerca e iniziative istituzionali riguardanti la conoscenza, la salvaguardia e la valorizzazione dei paesaggi militari storici. Una conferenza che vuole fare il punto sulla riconversione di architetture e territori particolarmente vulnerabili e mettere al centro del dibattito sul patrimonio militare, il dialogo interdisciplinare per condividere metodologie di analisi dei siti e dei loro contesti, protocolli di conservazione, monitoraggio e manutenzione, strategie di valorizzazione culturale, economica e sociale, progetti di restauro e riconversione ad uso civile (residenziale, sociale, culturale, produttivo, turistico) o militare, nella logica del generale ripensamento delle politiche di difesa e di riduzione della spesa pubblica. Sullo sfondo, la Sardegna, con l’arcipelago de La Maddalena, che per la sua posizione nel Mediterraneo e la sua storica identità difensiva costituisce un microcosmo particolarmente significativo, un luogo simbolico per riflettere su principi e linee guida per la protezione dei paesaggi militari internazionali. A La Maddalena si ritroveranno studiosi  da ogni parte d’Europa che porteranno i loro contributi su analisi delle fonti, iconografia e la cartografia militare, storia militare,  approfondimenti archeologici e stratigrafici, sulle tecniche di rilievo e modellazione, le applicazioni di diagnostica, l’analisi degli elementi componenti per tipologie insediative e le modalità e tecniche costruttive anche in rapporto al carattere di serialità. I contributi riguarderanno aspetti metodologici, protocolli operativi e casi studio alla scala paesaggistica. Di particolare importanza la sessione Patrimonio militare e/per l’Arte dedicata al rapporto tra patrimonio militare e arte. Tre sono le linee proposte: la riconversione dei siti militari ad uso culturale prevalentemente didattico ed espositivo; le relazioni tra il simbolismo e il design militare e le principali correnti artistiche internazionali; il rapporto tra i luoghi della memoria militare e la dimensione della commemorazione e della sacralità. Con il supporto del Comune di La Maddalena, la Conferenza si svolgerà dal 21 al 24 giugno e prevede:

Mercoledì, 21

18:00-20:00 Cerimonia di apertura della mostra dei Poster.

Giovedì, 22

09:00-18:30 Relazioni introduttive e sessioni tematiche

Venerdì, 23

09:00-18:30 Relazioni introduttive e sessioni tematiche

Sabato, 24

9:00-11:30 Relazioni introduttive e sessioni tematiche

Lavori del Comitato Scientifico sul patrimonio militare della

Sardegna sulla base del dossier preliminare.

11:30-13:00 Dichiarazioni e discussione pubblica del

Documento di principi e linee guida per la protezione dei

Paesaggi Militari, sulla base della Carta per la protezione delle

Fortificazioni proposta dall’ICOFORT.

Nell’ambito della Conferenza – sabato 24 giugno – si terrà la presentazione del Progetto Candeo, a cura del comitato “Maddalena nel cuore”, che prevede il restauro del telemetro, un pezzo storico di cui rimangono i resti in loco, l’agibilità del sentiero e la rimessa a posto della banchina. Tutto ciò finalizzato a preparare Candeo, al meglio, per il concorso dei Luoghi del Cuore del FAI 2018.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *