Luogosanto (OT): Lo cunto de li cunti. Mostra del pittore Ernesto Severina

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Il pittore Ernesto Severina (nato a Trieste nel 1924 e ora residente nelle campagne di Luogosanto) illustra sei delle cinquanta fiabe de “Lo cunto de li cunti, overo lo trattenemiento de peccerille”, il “pentamerone” di Gianbattista Basile scritto in lingua napoletana e pubblicato nel 1635.

Il filosofo Benedetto Croce, che tradusse la raccolta in italiano, nella premessa all’edizione da lui curata definiva questo testo come “il più antico, il più ricco e il più artistico fra tutti i libri di fiabe popolari”. Malgrado la materia fiabesca e il sottotitolo, la raccolta è destinata a un pubblico di adulti poiché tratta temi complessi.

La mostra, curata dall’autore in collaborazione con Milena Soggiu, è ospitata presso i locali del Mvsevm di Luogosanto e può essere visitata in base al seguente calendario:

– Mercoledì 6 settembre alle ore 19:00: Vernissage con la partecipazione di Biblioteca di Locusantu, Ufficio Turistico Luogosanto e Libreria Bardamù di Tempio Pausania.
– Giovedì 7 – Sabato 9: apertura continuata in occasione delle celebrazioni e gli spettacoli della “Festa Manna di Gaddura”.
– Fino al 30 settembre: durante l’apertura ordinaria del museo, dal mercoledì al sabato dalle ore 10:00 alle ore 12:00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *