La Maddalena (OT). Il Monumento naturale di Spiaggia rosa come collegamento tra mondo terreno e mondo superiore

foto spiaggia rosa

Perché vogliamo istituire il Monumento naturale di spiaggia rosa? In fondo, è l’obiezione di tutti, spiaggia rosa è già tutelata rigidamente e non avrebbe bisogno di ulteriori atti di conservazione. E però, il processo di identificazione e di riconoscimento della qualità monumentale di un luogo di pregio architettonico, artistico, estetico, storico e naturale, non è solo un fatto amministrativo, ma implica un processo culturale di assegnazione di significato che determina una trasformazione del luogo stesso. Nel momento in cui diventa monumento, un luogo trascende la sua funzione originaria e assume valore di testimonianza, tramandabile nel tempo, ai figli, ai nipoti, ai posteri. Nel caso dei monumenti naturali sono tali quei luoghi in cui si vuole sospendere la dimensione temporale, anzi estenderla, dilatarla  e ridare al luogo l’aura di primitiva sacralità. Il riconoscimento di un monumento naturale, sia esso un albero, un sistema boschivo, un gruppo roccioso o…una spiaggia come quella rosa di Budelli, ha delle implicazioni anche emotive e psicologiche. Si assegna al luogo un senso di sacralità e di collegamento con l’ultraterreno. Il monumento diventa l’emblema di una trascendenza che rompe i vincoli di tempo e luogo per tendere ad una dimensione superiore: quella spirituale.  E i paesaggi naturali da sempre rappresentano il collegamento tra mondo terreno e mondo superiore. Il Monumento naturale di spiaggia rosa proprio per riconoscere a quel luogo il valore di testimonianza per i posteri, per il suo essere un rarissimo esempio di biologia marina, un colore rosa unico al mondo e dunque di bellezza rara, ma anche perché rompe i vincoli temporali, proiettando chi guarda verso una dimensione sacra e spirituale. Scusate la digressione filosofica ma solo attraverso questa chiave si può ricercare il vero significato del perché abbiamo individuato proprio nella Spiaggia rosa di Budelli il Monumento naturale che identifichi l’intero Arcipelago de la Maddalena. L’identità dell’Arcipelago non è rappresentabile, per noi, solo attraverso l’illustrazione  e la ricostruzione storica delle gesta di Garibaldi, che ne ha grande parte, ma anche attraverso il riconoscimento ai posteri della rarità e sacralità delle sue bellezze naturali.

One Response to La Maddalena (OT). Il Monumento naturale di Spiaggia rosa come collegamento tra mondo terreno e mondo superiore

  1. enzo ha detto:

    la spiaggia rosa è stupenda, è protetta, è il simbolo dell’arcipelago e molto lo dobbiamo a Mauro che l’ha fatta conoscere a tutto il mondo. Grazie Mauro.
    Perchè parte delle sue energie ambientalistiche non le riserva per una battaglia a difesa delle altre spiagge dell’arcipelago assaltate da migliaia di turisti scaricati ogni giorno stagionale in più spiagge per ogni singola gita???
    Trovo ragionevole l’utilizzo della bellezza dell’arcipelago per commerci turistici ma non le sembra che occorrerebbe una lotta ambientalistica per limitare gli assalti pur mantenendo redditi a chi lavora nel turismo alla Maddalena e comuni limitrofi?? Cosa ne pensa dell’ipotesi nel regolamento di limitare le gite con barconi ad una sola spiaggia e poi sosta alla Maddalena?? Secondo me è un lato positivo del Regolamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *