“Il sopravisssuto dell’analogico” intervista a Salvatore Ligios di Mario Pischedda, un libro sulla fotografia e sulla fotografia in Sardegna

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

MP:(…) Allora [Salva]Tore, fotograficamente cosa stai facendo, cosa stai combinando di bello, di nuovo, in questo momento?

SL: Sto cercando di indagare il mondo della poesia, sarda. Come sai sono un fotografo regionale, quindi il mio mondo finisce nelle spiagge dell’isola, non vado oltre. Provo a raccogliere delle tracce visive sulla poesia contemporanea in Sardegna, senza seguire gerarchie, ovviamante. Non essendo nè poeta nè esperto di poesia.

Come si capisce da questo breve estratto il libro appena pubblicato in sole 100 copie “Il sopravisssuto dell’analogico” intervista a Salvatore Ligios a cura di Mario Pischedda  parla di fotografia, di fotografia in Sardegna. L’intervista è stata registrata inmovment lungo la strada che da Tempio Pausania porta al lago di Coghinas, il mercoledì 3 gennaio 2018 e il video è stato caricato su Youtube il successivo 4 gennaio 2018. La durata del documento digitale è di circa 10 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *