“Grande attenzione per La Maddalena”: il manager Moirano incontra i sindaci e ammette “La Gallura ha avuto sino ad oggi un finanziamento leggermente inferiore rispetto ad altri territori”

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFireComunicato Assl Olbia

OLBIA, 29 MAGGIO 2017 – “In attesa dell’approvazione della rete ospedaliera, dell’attivazione del servizio di elisoccorso e dell’assegnazione delle linee guida per l’adozione dell’atto aziendale, per la Maddalena abbiamo approvato un piano di breve periodo che sara’ in grado di dare risposte immediate alla popolazione”. A parlare è Fulvio Moirano, direttore dell’Ats, che oggi a La Maddalena ha incontrato, per la seconda volta in un mese, i sindaci della Conferenza territoriale socio sanitaria, riunitasi per discutere dei servizi erogati all’ospedale “Paolo Merlo”.

“La mia presenza qui – ha chiarito – e’ segno dell’attenzione che stiamo riservando a questo territorio. L’investimento importante che abbiamo assunto con l’approvazione del piano di riqualificazione di La Maddalena consentirà di acquisire le figure professionali (come anestesisti e medici del pronto soccorso, ma anche infermieri ) che andranno a garantire la sicurezza del presidio per le patologie tempo dipendenti (come quelle cardiologiche e neurologiche, per le quali è fondamentale il tempo entro il quale si interviene). Per il punto nascita, invece, viene garantita la presenza dell’equipe di emergenza per la gestione delle urgenze ostetrico-ginecologiche”.

Moirano, accompagnato dal direttore della Assl di Olbia, Pier Paolo Pani, ha voluto dare agli amministratori comunali e ai cittadini presenti nella sala consiliare di La Maddalena delle rassicurazioni sul tema della camera iperbarica: “La temporanea chiusura è legata a una situazione contingente, che sarà superata con l’assunzione di nuovo personale”.

Tra i temi trattati anche il finanziamento procapite destinato ai residenti del nord Sardegna: “La Gallura ha avuto sino ad oggi un finanziamento leggermente inferiore rispetto ad altri territori, sul quale mi impegno a porre un graduale riequilibrio, perché credo che in sanità si possa coniugare l’efficienza all’efficacia”.

La Conferenza territoriale socio sanitaria e’ stata convocata e presieduta dal presidente Antonio Satta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *