E’ in lavorazione il documentario “Il custode dei fari” di Federico Falchi

Il custode dei fari

I fari sono un luogo magico e simbolico. E proprio sui fari è in lavorazione un documentario “Il custode dei fari” per la regia di Federico Falchi con la squadra del  Berliwood Movie Production. Il documentario è, come si legge nel bel sito di presentazione del documentario, ispirato ad un libro di Nicola Sechi, classe 1946, al termine dell’ apprendistato da elettricista alla scuola allievi operai dell’ arsenale militare della Maddalena e dopo la specializzazione dell’ ufficio tecnico Fari di La Spezia viene assegnato all’ ente marifari in Sardegna per conto del quale si occuperà di viaggiare da un faro all’ altro in tutta la Sardegna curandone le funzionalità.   Tratto dalla prefazione di Lilla Mariotti per ”Luci sulla Costa” :”…ci sono molti personaggi che Nicola incontra durante i suoi spostamenti, i suoi collaboratori e faristi di stanza dove lui si recava ad eseguire impianti e riparazioni … i fari in Sardegna sono spesso in zone difficili da raggiungere , in cima a colline senza strade, in zone impervie dove il mezzo a disposizione non puo’ arrivare e allora ci si inventa anche una strada fatta con mezzi di fortuna ma che evita di portare a spalla pesanti fusti di combustibile per i gruppi elettrogeni o sacchi di carburo che andranno mescolati all’ acqua per per creare l’ acetilene.
Si lotta contro gli elementi , il vento forte che spesso soffia in Sardegna e fa montare il mare impedendo l’attracco la dove era necessario arrivare in barca, a volte era necessario aggiungere al gia’ pesante carico i viveri necessari per la sopravvivenza.
Ci sono anche le tragedie , la morte di un compagno, un naufragio e molte altre avventure che hanno dell’ incredibile e che hanno tutte lasciato un segno nell’ animo sensibile di Nicola.
In questi racconti c’e’ tutto l’ orgoglio di un giovane sardo che prima , durante e dopo il servizio militare si trova a dover affrontare prove che al momento reputa al di fuori della sua portata, avvertiamo anche il cambiamento dei tempi, delle tecnologie e del modo di lavorare e non solo, ma anche la nostalgia di Nicola per questo tipo di vita che lo ha coinvolto per tanti anni e che , nonostante tutte le avversita’ , lo ha portato a volerci raccontare e a voler condividere la sua esperienza. Quando si parla di fari l’ immaginario collettivo corre subito a quelle sentinelle del mare, quei magnifici monumenti luminosi che vediamo spesso rappresentati in bellissime fotografie patinate e che sappiamo che con il loro fascio di luce hanno lo scopo di indicare la via sicura a chi naviga in mare, il pensiero va anche ai guardiani fanalisti o ai tecnici manutentori, personaggi che diventano romantici nella loro solitudine.”
In un lungo viaggio sulla costa Sarda visiteremo con Nicola i principali fari Sardi scoprendone storie e segreti e ascoltando aneddoti di lavoro e vita legati ad ognuno di essi.

Le riprese del documentario inizieranno presumibilmente all’inizio della prossima estate. Per maggio 2017 è previsto il casting ad Olbia per un cortometraggio che sara’ all’ interno del documentario e che probabilmente si chiamerà ” Solo”. Chi fosse interessato può cliccare qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *