Category Archives: Attualità

Avviso di Condizioni Metereologiche Avverse NEVE e GELO della Protezione Civile Alta Gallura

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Avviso di Condizioni Metereologiche Avverse NEVE e GELO – Inizio validità 22/02/2018 Ore 12.00 – Fine validità 23/02/2018 Ore 23.59 – Si consiglia massima prudenza e condivisione degli avvisi.

La Maddalena. Sul podio di TripAdvisor nessuna spiaggia dell’Arcipelago. E nemmeno dopo….

TripAdvisor Travelers’Choice Beaches Awards 2018 ha premiato le dieci spiagge più belle del mondo con in testa la caraibica Grace Bay a Turks and Caicos e nessuna italiana. Per trovare spiagge nostrane bisogna accontentarsi della classifica europea, in cui la prima italiana è la spiaggia dei Conigli a Lampedusa. Le altre spiagge della classifica europea sono Cala Goloritze a Baunei (quarta), Porto Giunco a Villasimius (quinta), Baia del Silenzio a Sestri Levante (sesta), Cala Mariolu (settima) e Cala Rossa a Favignana (ottava).   New entry in nona e decima posizione rispettivamente la spiaggia di Maria Pia ad Alghero e la spiaggia di Marina Piccola a Capri. Un magro, magrissimo bottino che denota con quanta poca cura si custodiscono e preservano le nostre località balneari che, per bellezza,  non hanno niente in meno delle più rinomate spiagge caraibiche, ma che difettano pesantemente nell’attenzione e nell’impegno a proteggerle e prendersene cura  per offrirle nelle migliori condizioni ad un turismo estivo ormai consapevole e ben informato. Prendiamo ad esempio l’Arcipelago de La Maddalena con le sue miriadi di isole e isolette “protette” da un Parco nazionale. Un paesaggio di straordinaria bellezza, un patrimonio naturale come pochi, con potenzialità di ricchezza economica altissime ma nel quale la tutela, la protezione e soprattutto la cura, latitano. I turisti “affezionati” che d’estate scelgono l’Arcipelago trovano infatti spiagge sporche, sentieri dove una vegetazione incolta ha preso ormai il sopravvento, immondizia lungo buona parte delle strade principali dell’isola madre, manufatti iniziati e poi abbandonati di fronte a spiagge che potrebbero essere meravigliose, ma in cui i turisti fanno fatica a raggiungere la battigia, un’isola (Caprera) letteralmente in mano alle automobili in tutto il periodo estivo, ecc. La lista è lunga e sconveniente per tutte le istituzioni locali che “agiscono” a protezione e per lo sviluppo dell’Arcipelago. Il degrado ambientale fa sì che purtroppo nessuna spiaggia del nostro territorio entri nelle classifiche dei più importanti Tour operator mondiali, laddove sono proprio i viaggiatori con le loro recensioni a stabilire le migliori località balneari. Per non parlare del caravanserraglio che si crea nelle acque antistanti le isole di Budelli, Razzoli e Santa Maria, prese d’assalto ogni estate da centinaia di barche abbandonate al libero ancoraggio e migliaia di passeggeri lasciati a contendersi uno spicchio di spiaggia, senza nessun piano di governance del fenomeno che eviti la distruzione delle foreste di posidonia e l’erosione, causa calpestio selvaggio, delle spiagge più belle. E’ chiaro che, con questi presupposti, e con pochi esempi positivi e ammirevoli in questa dissoluzione, nessun turista andrà via appagato e soprattutto darà mai un giudizio un po’ più che sufficiente sulle spiagge di La Maddalena. Come ben sapranno i lettori di Piazza Gallura, le mie critiche, che appaiono molto severe, sono determinate dalla consapevolezza che con uno sforzo minimo (data la ricchezza di gioielli presenti in questo territorio) degli amministratori locali e dei cittadini, si potrebbe davvero far decollare a La Maddalena, un’economia turistica e sostenibile capace di contendersi il podio mondiale e di portare benessere ad un’isola piegata dalle difficoltà. Ma bisogna crederci e, insieme, bisogna impegnare persone e mezzi per convogliare verso questo obiettivo le forze migliori presenti sul territorio. E non le più scarse e inadeguate.

Santa Teresa Gallura (OT): Corso di formazione per addetti antincendio

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Domande d’ammissione entro 05/03/2018

Tempio Pausania (OT): Incontro con la fotografa Benedetta Falugi

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

La Sardegna Vista da Vicino vi invita nella sua sede all’incontro con la fotografa Benedetta Falugi

Tempio Pausania (OT): Ripristino del muro di Pastini, il Sindaco e la giunta si accollano i costi

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

(Comunicato del comune di Tempio Pausania)

Il Sindaco Andrea Biancareddu e la giunta comunale si assumono la responsabilità della scelta sbagliata e inopportuna che ha portato all’individuazione dello storico Muro di Pastini come uno dei siti di affissione dei manifesti elettorali delle prossime elezioni politiche.

“E’ stato un errore fatto in buona fede del quale la giunta si assume, senza scusa alcuna, la responsabilità. Abbiamo dato per scontato, sbagliando, che ci fossero dei pannelli a proteggere il muro e quando ci siamo resi conto che cosi non era abbiamo provveduto a rimediare subito modificando la delibera e inviando sul posto una squadra di operai specializzati per cancellare i segni degli spazi elettorali sul muro. Vogliamo anche rassicurare la città. I costi non saranno a carico del Comune ma pagati personalmente dai componenti della giunta”. Sono queste le parole con cui il Sindaco, dispiaciuto, fornisce chiarimenti ai cittadini.

Quindi nessun costo aggiuntivo per la città. Le spese dei lavori di ripristino per la ricostituzione originale dell’antico muro le pagheranno direttamente gli amministratori. “E’ facile che chi fa tante cose possa anche sbagliare. Credo sia fondamentale assumersi la responsabilità anche economica dell’errore, fatto in assoluta buona fede. La giunta è molto dispiaciuta soprattutto perché il lavoro che si sta portando avanti in relazione al miglioramento del decoro cittadino va esattamente nella direzione opposta. Infatti sono già stati spesi oltre 20.000 euro per l’acquisto di pannelli pubblicitari che a breve saranno posizionati presso gli ingressi cittadini e consentiranno di liberare completamente e restituire alla sua originaria bellezza l’imponente muro in granito fronte Gauss. Questo sta a significare come quella soluzione che ha generato le legittime proteste dei cittadini sia lontana dalla sensibilità dell’amministrazione ed il frutto di un mero errore che, con senso di responsabilità, la giunta ha deciso di pagare direttamente.

Santa Teresa Gallura (OT): Il Comune partecipa all’iniziativa “M’illumino di meno”

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

venerdì 23 febbraio – Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili. 

Santa Teresa Gallura (OT): IV incontro del laboratorio-performance “I Racconti del Cuscino”

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Giovedì 22 febbraio ore 16:30 presso Istituto Sacro Cuore del Gesù.
Letture,poesie, storie. 

Per il IV incontro del laboratorio-performance “I Racconti del Cuscino” che Officineperegrine
Teatro svolge con la partecipazione straordinarie dei nonnini e delle
nonnine dell’Istituto Sacro Cuore del Gesù. Un modo per stare insieme
con i nostri vicini di casa, condividere memoria e coinvolgere la
popolazione tutta a raccontare storie. I Racconti del Cuscino è al suo
primo anno sperimentale: l’evento è gratuito e senza limiti di età.

Via comunesantateresagallura.it

Calangianus (OT): Presentazione del libro “C’è amore un po’ per tutti”

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

La White Art torna più carica che mai con il prossimo evento!
Il 24 Febbraio alle 17.30 presso la biblioteca comunale di Calangianus si terrà la presentazione del libro “C’è amore un po’ per tutti” di Bruno Furcas e Salvatore Bandinu.
Sarà un momento di forte riflessione su una classe sociale abbandonata e poco considerata. Si racconteranno le storie attraverso musiche, interviste in video e parole.
Relatore: Salvatore Bandinu
Musiche: Mario Balletta e Chiara Gala
Moderatore: Emanuele Biancu
Grafica by: Mattia Azzolina
Via Facebook