Arzachena (OT): TOC TOC Junior Festival 2017

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

4° TOC TOC JUNIOR FESTIVAL
Arzachena – Olbia – Nuoro 15>30 Dicembre 2017
INGRESSO GRATUITO

Il 2017 è l’anno della 4° edizione di TOC TOC il festival dedicato ai bambini e ragazzi organizzato da Deamater in sinergia con numerose realtà culturali
Come di consueto il Festival ha una programmazione basata principalmente sul teatro, che si dirama poi in tante attività collaterali, rendendo il festival interdisciplinare come lo è l’arte scenica.
• Questa quarta edizione toccherà tre città: Olbia, Arzachena e Nuoro con una programmazione di 11 giorni, 4 laboratori, 7 incontri, 6 spettacoli, 8 proiezioni e un Art show finale per celebrare anche i dieci anni di Deamater.

Ecco gli eventi in programma ad ARZACHENA:

Venerdì15 | Sabato16| Domenica17 dicembre
>>Fiera del libro e della creatività per bambini<<

Venerdì 15 dicembre | Piazza Risorgimento

>>Ore 15 >>Laboratorio Traumatopio
Dal greco girare delle meraviglie. Il traumatopio è un semplice e meraviglioso gioco ottico che i cantava i bambini delle epoca vittoriana. Il gioco consiste nel girare velocemente un disco sulle cui due facce si trovano disegni che si completano a vicenda.

>>Ore 17>>A merenda con il nonno
Le merende preparate dai nonni nei ricordi dei più adulti sono le più buone, e non ha mai avuto molta importanza se il nonno in questione non era proprio il tuo ma quello del tuo amico con cui ti ritrovavi a giocare. Nell’appuntamento “A merenda con il nonno” un nonno diventerà, nelle giornate del festival, il nonno di tutti i bambini, ed offrirà oltre ad una sana merenda fatta con i prodotti di una volta, il racconto delle proprie storie di vita.

>>Ore 18>>Conti foli e fauli di Gaddhura
di Don Francesco Cossu, che presenta il libro in una chiacchierata con Nicolò Columbano.

Sabato 16 | Piazza Risorgimento

>>Ore 11>>Costruisci il tuo libro
Scopriremo come realizzare i nostri libri utilizzando i materiali che abbiamo in casa come scatole di pasta di cereali, avanzi di cartone ecc… Per poi decorarli illustrarli scriverli!

>>Ore 16>>Le fiabe della buonanotte
La lettura della fiaba della buonanotte è un rito che da sempre unisce i bambini ai propri genitori. Attraverso l’ascolto della fiaba il bambino riesce a canalizzare le emozioni, positive e negative, che ha vissuto durante la giornata.

>>Ore 18>>La ballata della regina senza testa
di Filippo Pace, che presenta il libro in una chiacchierata con Nicolò Columbano.

Domenica 17 | Piazza Risorgimento

>>Ore 11>>BABYWEARING
Incontro informativo a cura della consulente scuola del portare Alice Marongiu a cura di MammaMamma

>>Ore 17.30>>Laboratorio Segnalibro
Colorato magari a forma di animale o di piuma può costituire un compagno di viaggio per i bambini alle prese con la magia della lettura.

Venerdì 22 dicembre | auditorium comunale

>>Ore 16:00>>Proiezione cortometraggi
a cura della Sardegna Film Commission
>>Ore 18:00>>Salvatore Mereu presenta
“Futuro prossimo”; a seguire dibattito con il regista

Sabato 23 dicembre Arzachena | piazza S.Maria della Neve

>>Ore 20:30 “C’era una volta” ONDADURTO TEATRO
“C’era una volta” è molto più di uno spettacolo su principesse ed eroi. Storie, leggende e favole della grande tradizione, da Lewis Carroll ai Fratelli Grimm, da Johann Karl August Musäus a Hans Cristian Andersen, vengono reinterpretate in chiave noir e con un gusto “agrodolce”.
L’immaginario fiabesco, cristallizzato in versioni edulcorate, si scompagina al punto che i confini tra Bene e Male diventano assai labili.
E’ possibile che Cappuccetto Rosso abbia un lato oscuro? E perché una Strega o una Matrigna non può avere un lato buono, dolce o forse malinconico?
“C’era una volta”, un’opera multimediale con grandi macchinari scenici in movimento, giochi d’acqua e contaminazioni tecnologiche, per un’esperienza suggestiva.
Uno spettacolo che mescola le antiche tradizioni spogliandole della loro essenza zuccherina con lo stile della Rivista

Domenica 24 dicembre Arzachena | piazzetta Porto Cervo

>>Ore 18>>Manovella Circus
Spettacolo di marionette e burattini con musica suonata dal vivo con l’organetto di barberia

di e con Agostino Cacciabue e Rita Xaxa

Gli artisti di Manovella Circus sono una simpatica famiglia di scimmiette.
Max l’acrobata, coinvolge il pubblico con le sue evoluzioni, Ginger che danza con pattini a rotelle, Casimiro il giocoliere si esibisce in equilibrio sul monociclo, il mago Gustavo stupisce tutti con le sue illusioni.
La più giovane delle scimmie Cico Ciaco dopo la sua prima esibizione, vuole addormentarsi con il racconto animato del topolino Oscar, mentre nell’aria rimbalzano le note dell’organetto di barberia. Pepito, il pappagallo, prepara per tutti i bambini le “filastrocche della buonanotte” e per gli adulti, che le leggeranno ai più piccini, i “pianeta della fortuna”. L’organetto è una varietà di organo meccanico, detto anche Organetto di Barberia, dal nome del suo inventore e costruttore, Giovanni Barbieri nel 1703 a Modena. Lo strumento è costituito da una cassa rettangolare di dimensioni variabili, che contiene, un mantice e delle canne, girando la manovella dello strumento, il cartone perforato scorre e permette l’apertura di una valvola corrispondente a una canna, producendone il suono.

Sabato 30 dicembre Arzachena

>>Ore 20:30>>“Muri come fogli” | Collettivo Undiciseisquod

Mapping sulla Chiesa di Santa Lucia | Dj set | Street Food

Il progetto prevede la realizzazione di una performance a forte impatto emozionale che coinvolgerà tutti i 5 sensi (nota: è previsto la presenza di servizi di street food?) e avrà un carattere profondamente interattivo e di scambio con il pubblico che interverrà all’iniziativa. La musica, suonata dal vivo, accompagnerà l’impianto scenico di luci, che farà da cornice alla mappatura digitale (restituita con l’ausilio di due o più proiettori) del muro dell’edificio, chiesa, o qualsiasi spazio verticale prescelto, il quale diventerà un grande foglio da disegno. Il collettivo di artisti Undicisei Squad, darà avvio alla performance con il live painting, in modo da dimostrare al pubblico il risultato visivo che è possibile ottenere. In un secondo momento, la popolazione verrà invitata a cimentarsi con la tavola grafica e a lasciare il proprio segno durante lo scorrere della serata. Il fine è quello di far interagire le persone con gli artisti, gli artisti tra di loro e gli spettatori con chi si esibisce, in un mutuo scambio di impressioni e informazioni. Alla fine della performance il pubblico avrà sperimentato le basi dell’utilizzo di tecniche di disegno digitale e avrà vissuto un’esperienza di condivisione reale con altre persone. Si prevede, inoltre, una grande divulgazioneS delle opere attraverso i profili social personali di quanti saranno presenti e, di conseguenza, una vera e propria promozione del paese accogliente.

Il festival ideato e organizzato dall’associazione Deamater, è finanziato dall’Amministrazione Comunale di Arzachena, dal Comune di Olbia (assessorato al polo culturale) e dal Comune di Nuoro.
Tra i main partner si conferma L’importante sostegno della Geasar che supporta il festival logisticamente, e Corsica Ferries.
Una proficua collaborazione artistica è con il collettivo Undici Sei Squad, crew nata in Sardegna nel 2014, composta da Hadmar, GG, Paul01, Toni.M, artisti provenienti da un background culturale variegato come quello della pittura, del writing, della grafica e della street art.

Via Facebook

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar