aglientu (ot): dopo l’ ottima partenza con toronzo cannon l’ “aglientu summer blues festival 2016” prosegue con la nikki hill band e nora jean bruso

Nikky Hill

Nikky Hill

Aglientu (OT) 19 agosto 2016. A dare il via ieri notte alla edizione 2016 dell’ Aglientu Summer Blues Festiva è stato il chiatarrista di Chicago Toronzo Cannon che, elegantissimo in giacca e camicia bianca e calzoni neri, ha dato vita ad uno spettacolo di sano, vero blues, con pochi fronzoli e molta sostanza. Certo non ha fatto mancare al ubblico i suoi virtuosismi tecnici ma sempre all’ interno di schemi musicali precisi e solidi. Ottima la sia band. A seguire nella serata di ieri ad Aglientu il gruppo del chitarrista Jimi Barbiani più orientato al rock blues ma sempre di ottimo liello. Il pubblico ha apprezzato entrambe le esibisioni. Questa sera ad Aglientu due bellissime presenze femminili:Nikki Hill e Nora Jean Bruso (da non perere!)

Nikki Hill Ha esordito in tutto il mondo con il suo nuovo Cd, Here’s Nikki Hill. Realizzato a luglio 2013 con l’etichetta indipendente di Nikki e Matt Hill, Deep Fryed Records, ha seguito l’onda dell’internazionale “mormorio” creatosi con il suo primo Ep Nikki Hill del 2012.“La veloce ascesa, la forte carica, poco più che ventenne, la can- tante del North Carolina Nikki Hill ha un più che meritato evocativo soprannome come – Southern Firebal – “ LA WeeklyIl nuovo lavoro, prodotto da Felix Reyes e Nikki Hill al The House of Tone di Chicago, risponde alla grande richiesta dei fans dopo il successo del suo debutto; de nita un “forza del momento”, con la sua band sta sca- lando le vette delle scene musicali passo dopo passo, lasciandosi alle spalle un “sussurro crescente”.Le sue, già noti, energiche esibizioni ci portano tutti i sapori della tradizione musicale americana liberando un sound che ci ricorda perché amiamo il rock’ n’ roll. La sua audace e naturale voce, con le dinamiche che alludono ad una lunga carriera e, una solida sezione ritmica, portano quello che gli amanti della musica ammirano delle tradizionali leggende e li spingono ad un altro livello, quello che il mondo del rock ‘n’ roll sta attendendo da tempo.
“Hill è una piccola e graziosa potenza, con un successo che è sia dolce e magni co che audace e puro” Portland Monthly“Sono fortunata ad una avere una meravigliosa band che ha esperienze in tutti i generi musicali americani. Questo ci dà l’opportunità di manifestare quello che amiamo senza nessuna restrizione mantenendo un sound roc- cheggiante! È piacevole scrivere e comporre arrangiamenti suonando con un’unione di differenti elementi provenienti da tutta la musica che utilizziamo per creare il nostro sound”Con il primo album, con il quale hanno viaggiato di stato in stato e oltreocea- no, hanno dimostrato, con solo 4 brani scritti interamente da Hill, che hanno un’energia che attraversa ogni genere, creandosi un pubblico in ogni posto, alcuni club l’hanno pubblicizzata come “The Southern Fireball”, “The new soul sensation”, “Amazing R&B shouter”, e per no “The new Queen of Rock and Roll”.“Cosa posso dire?” dice Nikki “…se alle persone arriva tutto questo è ottimo! Quello che stiamo facendo è ciò che amo di più, il mondo è testimone della nostra crescita e questo viaggio è molto interessante. Sicuramente le per- sone possono non essere in grado di toccare con le dita tutto interamente ma se conoscono il rock e sanno quanto li faccia stare bene, si sentiranno appagati.”“Just try to keep up with her” – Johnny Whiteside, LA WeeklyNikki ha già alle spalle anni di esperienza come compositrice, il nuovo album comprende 7 brani originali e si estende in vari temi così come in diversi ar- rangiamenti e melodie, attraverso le quali emerge lei stessa prima della band. Questo permette agli ascoltatori di essere testimoni delle sue grandi doti vo- cali che possono passare da una dolce melodia ad un duro rock and roll.Quando non lavorano su nuovi brani, la band lavora sui classici preferiti cer- cando di rivederli e renderli più famigliari ma, soprattutto loro. “Adoro lavorare con Matt Hill (guitar), e Joe Meyer (drums) sulle cover… le separiamo e le rimettiamo insieme come vogliamo noi! Questo ci permette di creare il nostro sound ma le persone continuano a dire – Oh yeah, I know that song!’ – è divertente.”È dif cile crederlo quando la vedi dal vivo ma lei si esibisce uf cialmente solo dall’autunno 2011, il suo primo show risale al leggendario Blues City Deli di St. Louis, il quale le ha dato l’opportunità dopo il suo trasferimento con il marito e Matt Hill. Entrambi sognavano di suonare insieme dall’età di 8 anni ma, quando questo è diventato realtà, è stata una grande sorpresa così incoraggiandosi l’un l’altro il duo ha preso al volo l’occasione.I locali mormorii diventano sempre più rumorosi e con ogni show, ogni video pubblicato su YouTube e ogni improvvisata esibizione (una jam improvvisata a Las Vegas nel 2012 gli ha regalato una grande attenzione tanto da spronare Nikki a realizzare EP), il mondo di questa energetica band continua ad estendersi e da non segnali di volersi fermare.“Se quest’anno ci fosse stato un migliore pezzo blues pop di – I Got A Man – l’avrei saputo. Grandi vocalità sostenute da un ottimo sound alla chitarra” – Rock N Roll MagazinePrima di tutto, Hill ancora bambina canta nelle chiese gospel, questo no ai dieci anni quando il rock ‘n’ roll prende il soppravvento su di lei. Tuttavia le similitudini sono evidenti, specialmente ora, nel bel mezzo della sua carriera musicale, può notare i bene ci del suo passato totalmente parallelo alla musi- ca eseguita della sua band. “Non lo apprezzavo al tempo ma sicuramente ora sì, molti dei miei preferiti artisti sono stati in uenzati dalla musica gospel. Non importa cosa pensi, il tuo stile lo porti sempre con te. È intenso, puro, reale…è rock and roll!” dice Nikki.Qualunque cosa questa esperienza le abbia lasciato, è evidente che ha lasciato il segno e la sostiene sia che lo voglia oppure no. Dif cile credere che questa giovane donna, appena poco che ventenne e nuova nel business, abbia già alle spalle delle collaborazioni, composizioni e crediti.
“Rivolgendosi con i suoi abiti vintage, foulard in testa, e un braccio intera- mente tatuato a Etta James, porta nuova vita al classico sound” – Portland Monthly“Amo quello che faccio, ho nito di fare il lavoro di mio padre e ora sto guidan- do no a che la ruota non si bucherà. La musica è stata sempre parte della mia vita e ora sono in grado di lavorarci e ho una scusa, è un sogno stupido! Vorrei solo che le persone amino la musica così come lo faccio io e spero che li faccia stare bene e anche dimenticare per un momento quello che succe- de nel mondo. La nostra musica è vera, lo show è reale…questo sentono le persone! Sono felice di essere parte di questa ascesa.”Con la realizzazione di Here’s Nikki Hill, Nikki e la sua band progettano di visitare tutte le città ed eventi del Nord America e al di fuori con il loro live show “senza esclusione di colpi”.

NORA JEAN BRUSO è un’autentica protagonista della tradizione del Chicago Blues. Nata nella regione del Delta del Mississippi, la medesima zona di provenienza di Son House e Robert Johnson, Nora è cresciuta in una famiglia della quale alcuni membri frequentavano la chiesa e la musica gospel, mentre un altro ramo era proprietario di un “Juke Joint” che ospitava le leggende del blues moderno, compreso il suo preferito, Howlin’ Wolf. Trasferitasi a Chicago, ha seguito la strada migratoria di tutti coloro che hanno creato il Chicago Blues del dopoguerra e, pur essendo di una generazione piú giovane, si è conquistata la stima di grandi musicisti come Koko Taylor, Jimmy Dawkins, Eddie Shaw e Willie Kent. I suoi ultimi lavori discografici hanno ottenuto grandi successi di critica dappertutto, non solo nel mondo delle riviste specializzate. Occorre tuttavia vederla sul palco per apprezzare la sua stupenda voce, strumento che Jimmy Dawkins inserisce tra le tre piú potenti mai udite in tutta la sua vita!

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
AdBlocker rilevato!

Abbiamo rilevato ADBlock  nel vostro browser. Affinché possiamo continuare a offrirvi il nostro servizio nel miglior modo possibile dovreste disattivarlo oppure inserire www.piazzagallura.org nella vostra withelist. Nel nostro sito non appariranno mai video pop-up fastidiosi che rendono impossibile la lettura delle notizie. Grazie per la vostra cortese collaborazione PIAZZAgallura.org

Close