Daily Archives: 18 ottobre 2018

Tempio Pausania (OT): Il Comitato Civico Essere Cittadini di Tempio aderisce alla manifestazione regionale indetta dalla Rete Sarda per la Difesa della Sanità Pubblica che si terrà a Cagliari il prossimo giovedì 25 ottobre

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Dal Comitato Civico Essere Cittadini riceviamo e volentieri pubblichiamo:
Il Comitato Civico Essere Cittadini di Tempio aderisce alla manifestazione regionale indetta dalla Rete Sarda per la Difesa della Sanità Pubblica, che si terrà a Cagliari il prossimo giovedì 25 ottobre, alle ore 10, con partenza da Piazza del Carmine.
La Pro Loco di Tempio metterà gratuitamente a disposizione i pullman per quanti vorranno partecipare. Per prenotarsi e ricevere informazioni sull’organizzazione del viaggio gli interessati sono pregati di contattare gli uffici della Pro Loco di Piazza Gallura, di persona o telefonando al numero 079631273 .
Alla manifestazione parteciperanno sindaci e amministratori provenienti da tutta la Sardegna. Il Sindaco di Tempio ha garantito la propria partecipazione, insieme a quella degli amministratori comunali, a difesa del nostro ospedale.

Tempio Pausania (OT): E’ arrivata la carovana di Cinemadamare: trenta giovani filmmaker, italiani e stranieri, al lavoro in città

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

(Comunicato del comune di Tempio Pausania )
E’ arrivata a Tempio Pausania, la Carovana di Cinemadamare, con cineasti provenienti da Inghilterra, Russia, Spagna, Bulgaria, Portogallo, venezuela, Croazia e dell’Italia.

Trenta giovani filmmaker, italiani e stranieri, al lavoro, per una settimana, per le stradine del centro storico e sulle location più suggestive del territorio di Tempio Pausania. Alla fine, la sera del 23 ottobre, alle ore 21.00 (presso la Sala del Teatro del Carmine, in Piazza del Carmine n. 6), proiezione dei filmati che le tante troupes avranno realizzato.

In più, 3 work shop a beneficio degli studenti delle scuole cittadine, uno dedicato al “Cinema come strumento di formazione culturale e non solo artistico”; un altro sulle “tecniche di scritture per il grande schermo”; e infine, uno direttamente sul campo, per la produzione di uno short film, con protagonisti gli stessi studenti di Tempio, che avranno anche partecipato alla scrittura del Soggetto che sarà girato.

E’ questo Cinemadamare, il più grande raduno internazionale di giovani filmmaker e il più lungo travelling campus, in partnership con 31 scuole e università di cinema di tutto il mondo.


“Dopo mesi di lavoro preparatorio, accogliamo il gruppo di filmmaker italiani e stranieri di Cinemadamare, con grande interesse e con grande simpatia” racconta il Sindaco Andrea Biancareddu “Sono, infatti, sicuro che la presenza nella nostra città di tanti giovani artisti, susciterà non solo curiosità ma anche la disponibilità di tanti concittadini a dare una mano nella realizzazione dei film”.

Sono tre le missioni fondamentali sviluppate con il Format: Formazione, Produzione, Promozione.


Formazione. Il tutto, in un ambiente internazionale, il quale solo può garantire una piattaforma didattica adeguata a coloro che devono imparare una professione complessa e globalizzata, come quella da cineasta.

Promozione. E’ nella natura stessa del lavoro svolto sul territorio, la capacità di CdM di promuovere località, storie, scenari e tradizioni delle città che lo ospitano, attraverso filmati destinati alla diffusione più ampia, e in particolar modo nei Paesi di provenienza degli stessi filmmaker.

Produzione. Tra le caratteristiche più importanti di tutto il programma della kermesse, c’è il lavoro dei giovani artisti italiani e stranieri che praticamente realizzano i film, che operano coinvolgendo loro colleghi e coetanei dei posti ove la Manifestazione si svolge. Una sinergia grazie alla quale, spesso, sui set si registra la presenza di numerose nazionalità, che si non solo girano scene in sinergia, ma realizzano un formidabile scambio di sensibilità e di modi di concepire il cinema e le altre opere audiovisive.

“Arriviamo a Tempo Pausania –spiega il direttore di Cinemadamare, Franco Rina- con tutto il carico di suggestione che l’attesa di una settimana produttiva in Sardegna, può suscitare in giovani cineasti che provengono non solo dall’Italia, ma anche da altri Paesi. Così, siamo sicuri che, con questa nostra presenza, sarà posta la premessa per un rapporto tra Tempio Pausania e il nostro Campus anche per il futuro”.

Olbia (OT): Wine Digital Conference | Benvenuto Vermentino 2018

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Discussioni Sabato 27 ottobre 2018 all’EXPO di Olbia dalle ore 09:30 alle 13:00 sul presente e sul futuro del digitale legato al vino e alle eccellenze enogastronomiche, come protagoniste di marketing territoriale.

ore 9:30 | Registrazione

ore 10.00 | Primo Intervento
Emanuele Trono, Enoblogger
Giovane social inluencer
“Il social style italiano: il vino raccontato ai giovani attraverso Instagram”.


ore 10.30 | Secondo intervento
Stefano Balsamo, The Italian Club
Imprenditore specializzato nel mercato orientale
“The Italian Club, la prima piattaforma live streaming e e-commerce per l’Italian Lifestyle in Cina”.

ore 11.00 | Terzo intervento
Anais Cancino fondatrice di The Wineteller, il wine blog italiano più seguito al mondo.
“Come comunicare il vino e potenziare le vendite attraverso l’utilizzo dei social media”.

ore 11.30 | Coffee Break


ore 12.00 | Quarto intervento
Marco Cadoni, Touriswine
Giovane Start-Upper Sardo, fondatore di Touriswine
“Opportunità e sfide per un giovane imprenditore tra turismo, cultura ed enogastronomia”.

ore 12.30 | Quinto intervento
Mario Robaldo, co-ideatore del Collisioni Festival Agrirock, famoso festival di musica, letteratura, enogastronomia sulle colline del Barolo.
“Un Festival nel Barolo come contenitore di eccellenze e motore di marketing territoriale”.

ore 13.00 | Chiusura lavori

Sono invitati a partecipare studenti, imprenditori, professionisti e chiunque voglia trovarsi a discutere su stimoli e idee per il futuro del nostro territorio.

Olbia (OT): Riaperti i termini per la presentazione delle domande di iscrizione alla Scuola Civica di Musica per l’anno formativo 2018-2019, limitatamente ad alcuni corsi

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Si avvisa che sono riaperti i termini per la presentazione delle domande di iscrizione alla Scuola Civica di Musica per l’anno formativo 2018-2019, limitatamente ai seguenti corsi:
1. Corso strumentale di ARPA
2. Corso strumentale di CONTRABBASSO E BASSO ELETTRICO
3. Corso amatoriale di CHITARRA MODERNA
4. Corso di CHITARRA SARDA
5. Corso di ORGANETTO SARDO
6. Corso di MUSICOTERAPIA

Il termine per la presentazione delle domande per l’accesso ai predetti corsi (mod. B – bis), decorre dal giorno giovedì 18/10/2018 fino al giorno venerdì 09/11/2018 – il termine è perentorio.

Il modello di domanda (mod. B – bis) può essere ritirato presso la Biblioteca Civica Simpliciana Piazzetta Dionigi Panedda, 3, dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle 13,30 dalle ore 15,00 alle ore 19,00 (tel. 0789/26710), o presso l’Ufficio Polifunzionale per il Cittadino (UPC) sito in via Dante, 1 oppure scaricati dal sito internet del Comune di Olbia www.comune.olbia.ot.it link: Scuola Civica di Musica.

L’avviso integrale e la modulistica è reperibile sul sito del Comune di Olbia nella sezione “in evidenza” e “scuola civica di musica”.

Olbia (OT): Nell’ambito di Tinte Fosche Bepi Vigna presenterà il suo ultimo romanzo “Un lento battello per la Cina”

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Venerdi 19 alle ore 19, in Corso Umberto 33 Bepi Vigna, scrittore, regista, sceneggiatore di fumetti, creatore per Bonelli del personaggio Nathan Never, presenterà, nell’ambito di Tinte Fosche il suo ultimo romanzo Un lento battello per la cina.
Dialogherà con l’autore Marco Navone.
Il festival Tinte fosche è organizzato dalla Libreria Ubik Olbia, da Il Politecnico Argonauti e da Pulp.

Olbia (OT): Doppia! – Proiezione del film “Sulla Mia Pelle”

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire
Vista la numerosa richiesta si rinnoval’appuntamento anche stasera.
L’associazione Stefano Cucchi – Onlus e il locale La Talpa, organizzano la proiezione del film “Sulla Mia Pelle” – Gli ultimi 7 giorni di Stefano Cucchi.
La Talpa Risto-Pub ore 21.30
(INGRESSO LIBERO)

prenotazioni 3890419764 – 333465847

Cannigione (OT): Swim Sardinia, gara di nuoto in acque libere tra professionisti e amatori

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Swim Sardinia è la gara di nuoto in acque libere tra professionisti e amatori che si sfidano in percorsi lungo le coste di Arzachena, Palau e la Maddalena da venerdì 19 a domenica 21 ottobre. Base logistica è il villaggio Isuledda a Cannigione.
L’evento è patrocinato dal Comune.
Visita il sito www.swimsardinia.com

La Maddalena. Fuori i sardi dalla terna del Parco

Il Parco nazionale dell’Arcipelago de La Maddalena ha fatto la sua scelta rispetto al nuovo direttore dell’Ente, mettendo in campo tre candidature di tutto rispetto, anche se non propriamente adatte ad un Parco marino, ma tenendo fuori  tutte le domande provenienti  da professioni e dirigenti sardi “storicamente legate al Parco di La Maddalena, al fine di garantire sin da subito la massima imparzialità del dirigente”. Roba da pazzi. Mai sentito niente di più insensato scaturire da un consiglio nominato attingendo (forse, non sempre) dalle migliori espressioni negli ambiti di riferimento statutario.  Che cos’è l’imparzialità di un dirigente? E cosa fa pensare che un professionista con trascorsi legati al Parco in questione sia meno adatto rispetto ad un forestale toscano, a un ex direttore di un parco regionale appenninico e ad una architetta milanese? Trasecolo e capisco che uscire dalle nebbie quando si è persa la bussola è non solo complicato, ma, a volte impossibile. Ci vorrebbe un soprappiù di lucidità e intelligenza che pare mancare a chi deve decidere “chi andrà a ricoprire un ruolo decisivo nel rilancio dell’Ente”. Credo che questa proposta di terna passerà alla storia come una delle più stupide trovate che un Consiglio direttivo di un parco abbia potuto partorire. Diverso sarebbe, e potrei ritirare tutte le mie critiche, se i professionisti, dirigenti, ex direttori sardi di aree marine o di parchi abbiano disdegnato il bando dell’Arcipelago e non abbiano mai fatto domanda. Perché se così non fosse e se, scientemente, si sia presa la decisione di scartare i sardi per “principio” ci sarebbe da preoccuparsi perché ci si troverebbe di fronte ad una discriminazione bella e buona, quella sì parzialità conclamata, che metterebbe fuori un sardo perché sardo, anche avendo più titoli ed un’esperienza più vicina alla mission di un Parco marino.

 

AdBlocker rilevato!

Abbiamo rilevato ADBlock  nel vostro browser. Affinché possiamo continuare a offrirvi il nostro servizio nel miglior modo possibile dovreste disattivarlo oppure inserire www.piazzagallura.org nella vostra withelist. Nel nostro sito non appariranno mai video pop-up fastidiosi che rendono impossibile la lettura delle notizie. Grazie per la vostra cortese collaborazione PIAZZAgallura.org

Close