Daily Archives: 5 luglio 2018

Golfo Aranci Mon Amour, Concerti (tra i quali Gianna Nannini), Street Food ,Fuochi d’artificio

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Golfo Aranci Mon Amour 2018: anche quest’anno l’estate di Golfo Aranci sarà animata come non mai da una serie di eventi spettacolari, da non perdere in particolare la settimana che va da mercoledì 18 a domenica 22 luglio 2018, quando gli appuntamenti di “Golfo Aranci Mon Amour” incontreranno il grande evento organizzato dal team di “Invitas“, che arriva con un concept rafforzato nella località gallurese dopo il successo della “Festa del gusto in tour“: non solo il grande villaggio con gli espositori di artigianato ed enogastronomia, street food, intrattenimento e balli latino americani ma anche il raduno degli migliori Dj sardi degli anni ’80 e ’90, per 5 giorni tutti da gustare e ballare. Ma vediamo subito tutti i dettagli:

Si parte subito, già da mercoledì, con il grande concerto gratuito di Gianna Nannini

Si continua venerdì con lo spettacolo pirotecnico sul mare a ritmo di musica che ha reso famosa Golfo Aranci, per terminare il weekend, sabato e domenica con l’incontro dei migliori dj regionali che hanno fatto ballare tutta la Sardegna negli anni ’80 e ’90: Max Giorgioni, Michele Degortes, Sandro Murru, Dario Prefumo, Cesare Monni e Carlo Oliva che portò la nostra isola al Festivalbar.

Eventi che saranno accompagnati per tutte e 5 le giornate da un grande villaggio espositivo con il meglio dell’artigianato e dell’enogastronomia sardi e ancora il meglio dello street food sardo, nazionale ed internazionale. Tante le novità rispetto alla “Festa del gusto“, come ad esempio l’arrivo dei maestri della piadina romagnola, dei mastri pasticceri Accetta da Palermo e della finissima pasticceria napoletana di Esposito, ma tante anche le conferme di qualità, come il gustosissimo Asado di uno dei migliori street fooder mondiali, direttamente da Cordoba, Argentina.

Un evento per scatenarsi, sia a golfo-aranci-revivas – gustando e mixando sapori dalla Sardegna e dal mondo – che ballando – con il meglio della musica dell’età d’oro delle discoteche – , per 5 giorni tutti da vivere e tutti da godere, al fresco della sera, dopo una intensa giornata di mare nel nord est della nostra isola. Cosa volete di più dalla vita?

Tempio Pausania (OT): La cantautrice genovese Alessandra Ravizza con Rebis ed Edmondo Romano sarà tra i protagonisti del Tempio Faber Festival 2018

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

FABER
Un diamante nascosto nel pane

è, come abbiamo già riferito in un precedente post, il filo conduttore del TEMPIO FABER FESTIVAL, l’ omaggio della città di Tempio a Fabrizio De André che si svolgerà per le vie e le piazze del centro storico sabato 21 luglio 2018.
E questo continuo migrare e per lo stesso motivo del viaggio, viaggiare, sarà raccontato dalla voce di quattro cantautrici, ognuna con la propria sensibilità e con lingue e dialetti diversi. Una scelta originale ed intelligente quella del direttore artistico del Festival, il musicista ed etnomusicologo Sandro Fresi: mettere al centro dell’edizione di quest’anno del Festival l’interpretazione femminile dei brani di De Andrè, costruiti sulla voce baritonale dell’autore ma che, grazie alle molteplici sfaccettature ed alla complessità della sensibilità che esprimono, ben si adattano alla voce femminile.
Tra le protagoniste del Festival di quest’anno ci sarà la cantautrice genovese Alessandra Ravizza con il suo duo Rebis (formato in coppia con Andrea Megliola) ed Edmondo Romano.

Sabato 21 luglio i Rebis interpreteranno per il Faber Festival diverse canzoni di Fabrizio De André e alcuni brani del loro ultimo disco ‘Qui’ che Alessandra Ravizza racconta con queste parole: “Siamo di fronte a una crisi identitaria profonda. La violenza si manifesta in diverse gradazioni e sfaccettature e genera a sua volta dolore, paura e violenza. Una delle prime cose che ho imparato studiando la musicoterapia è l’importanza del ‘far suonare’ la parte sana del paziente. ‘Qui’ è un disco che ha scelto di ‘far suonare’ la parte sana del nostro tempo; è un’antologia di storie al femminile, sono undici canzoni in italiano, arabo e francese per un continuo dialogo tra persone che cercano loro stesse nel confronto con l’altro”. La voce di Alessandra e le corde di Andrea Megliola saranno accompagnate dai fiati di Edmondo Romano e disegneranno uno spazio sonoro e poetico che trasporterà gli spettatori in un viaggio alla ricerca di un “qui” comune, plurale e condiviso.

Alessandra Ravizza è una cantautrice genovese che porta avanti da diversi anni un percorso di ricerca legato al canto, alla scrittura e alle lingue. Si è laureata con lode in arabo e francese all’interno del corso triennale di Comunicazione Interculturale della Facoltà di Lingue di Genova con una tesi sulla musica arabo-andalusa e ha conseguito la laurea con lode in “Lingue e Culture per la Comunicazione e Cooperazione Internazionale” presso l’Università Statale di Milano con una tesi intitolata “Diwan saghir: canzoni italiane per il pubblico arabofono”. In qualità di solista, è stata vocalist e cantante della Banda di Piazza Caricamento: orchestra interculturale genovese, vincitrice del premio MultiKulti di Amnesty International come miglior progetto musicale interculturale italiano dell’anno 2007/2008 con la quale Alessandra ha effettuato diverse tournée in Italia e all’estero (Bosnia e Francia). Ha composto e cantato i testi in arabo classico della colonna sonora del pluripremiato film My name is Adil”: autobiografia in cinema del regista Adil Azzab patrocinato da Amnesty International ed Emergency. Trailer: https://youtu.be/HxivnOL7bwM Ha interpretato le voci femminili del nuovo disco e concerto dell’Orchestra Bailam intitolato “Taverne, Cafè aman e Tekès” (Felmay 2016): un percorso in musica nei locali d’intrattenimento delle città dell’Impero Ottomano tra ‘800 e ‘900. Nel luglio 2018 pubblica per Aut Aut Edizioni “Il maestro di Gaza”: un libro scritto a quattro mani con Ramy Balawi (professore di storia delle scuole medie di Gaza), un’importante testimonianza per capire cosa abbia significato e cosa significhi oggi essere bambini e maestri a Gaza.

REBIS

www.rebisofficial.it

https://www.facebook.com/Rebisofficial

info@rebisofficial.it

 “Non avevo mai ascoltato brani così obbedienti alla bellezza”

(Michele Caccamo, Fare Musica e dintorni)

 I Rebis nascono dall’incontro tra la cantautrice Alessandra Ravizza e il chitarrista Andrea Megliola. Il termine “rebis” è una parola di derivazione latina (res bina) la cui radice è emblema dell’equilibrio e dell’unione degli opposti e ben rappresenta il percorso artistico del duo genovese che da anni si muove tra le lingue, le melodie e i paesi che si affacciano sulle rive del Mediterraneo. Nell’autunno 2017 vincono il premio per il miglior testo alla decima edizione del Premio Andrea Parodi, risultando inoltre i favoriti di  Mundofonías: uno dei programmi radiofonici world music più diffusi al mondo, cofondatore della Transglobal World Music Chart. Nel 2015 ricevono il Premio Lineatrad “per aver saputo rinnovare la tradizione cantautorale genovese, uscendo dagli schemi classici per una proposta di solare bellezza mediterranea”. Hanno suonato in diversi festival, rassegne, teatri e locali tra Italia, Francia, Cina, Tunisia e Portogallo.

Andrea Megliola ha iniziato a suonare la chitarra all’età di dodici anni e ha maturato un percorso di studio prevalentemente autodidatta. Nella vita svolge anche la professione di artigiano-artista in qualità di designer e produttore di gioielli. La manualità è sempre stata un valore per lui, una scelta di vita in cui credere. Si definisce un musicista artigiano.

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Edmondo Romano è polifiatista e compositore e lavora dal 1990 nella ricerca sperimentale, folk, etnica, world e minimalista. Ha composto e suonato diverse colonne sonore e cinematografiche e musicato reading poetici per Adonis, Fernanda Pivano, Mario Macario, Maurizio Maggiani, Don Andrea Gallo. Ha composto musiche per teatro e televisione esibendosi in diversi festival in Europa e in Asia tra questi Vittorio de Scalzi, Mauro Pagani, Picchio dal Pozzo, Mario Arcari, Yo Yo Mundi, Orchestra Bailam. http://www.edmondoromano.net/

.

Tempio Pausania (OT): Festival Props IV edizione 18-22 Luglio – Corpi

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Festival Props IV edizione 18-22 Luglio 2018

Corpi

Festival dei gesti dei sentieri e delle favole‎

mercoledì 18Tempio Pausania – h 10.30

“Fuori Classe” – laboratorio teatrale rivolto ai ragazzi di “Villa Lissia”
condotto dall’Associazione Culturale Bottega No-made (laboratorio mirato – non aperto al pubblico)

giovedì 19

Tempio Pausania
Officina dei Ragazzi / ExBiblio – h 10.00
“Presente” Laboratorio di recitazione con Stefano Mereu
[dai 14 anni – max 12 persone]

Tempio Pausania
Officina dei Ragazzi / ExBiblio – h 15.00
“Il corpo nello spazio urbano” – Laboratorio di teatro con Chiara Murru [dai 14 anni – max 12 persone]
con perfomance finale 21 luglio

Tempio Pausania
Officina dei Ragazzi / ExBiblio – h 15.00
“La pelle delle cose” – Laboratorio didattico di Arte dedicato alle texture.
A cura di Alessandra Angeli [età 5_7 – max 15 bambini]

Tempio Pausania h 18.00 “Archeowalk” – Insediamento nuragico di Monte di Deu, versante di Tempio.
Seminario archeologico itinerante a cura di Bottega No-made (incontro presso parcheggio “Parco Grandi”)

Tempio Pausania
Monti di Deu versante di Tempio P. – h 19.30
“Son’e Petra” – Spoken Poetry con Giovanni Salis “La voce del Corpo”

Tempio Pausania chiesa del Rosario – h 22
“Il corpo del suono” concerto acustico Giovanni Sanna Passino trio

venerdì 20

Tempio Pausania
Officina dei Ragazzi / ExBiblio – h 10.00
“Il corpo nello spazio urbano” – Laboratorio di teatro con Chiara Murru [età dai 14 anni]
con perfomance finale 21 luglio

Tempio Pausania
Officina dei Ragazzi / ExBiblio – h 15.00
“Presente” Laboratorio teatrale con Stefano Mereu [età dai 14 anni]

Tempio Pausania
Officina dei Ragazzi / ExBiblio – h 15.00
“La pelle delle cose” – Laboratorio di Arte e Ambiente, riciclaggio creativo dedicato alle texture.
A cura di Alessandra Angeli [età 8_10 – max 15 bambini]

Bortigiadas
Piazza della Chiesa di Santa Croce – h 17.00
“Un paladino in cerca di sé. Racconto fantastico di un cavaliere che non c’è”
Laboratorio di lettura interpretativa sull’opera “Il cavaliere inesistente” di Italo Calvino.
A cura di Silvia Fadda [età 7_10 – max 10 bambini]

Bortigiadas
Mercatino del riuso e del baratto – h 18.30

Bortigiadas
Piazza della Chiesa di Santa Croce – h 21.30
“Come è nato il giullare” spettacolo di e con Maurizo Giordo
Giullarata in portotorrese e italiano
liberamente tratta da “Nascita del giullare” di Dario Fo

Sabato 21
Giornata in collaborazione con “Faber Festival”

Tempio Pausania
Centro Storico – h 11.30
“Cloe – le nuove città invisibili tra accoglienza e migrazione”
performance urbana site-specific | interattiva
di e con Chiara Murru. Con i ragazzi dello staff PROPS e i partecipanti ai laboratori
(Mercato cittadino | Arco di San Pietro | Piazza d’Italia | Piazza Fabrizio De André)

domenica 22 luglio
Tempio Pausania
Casa della Letizia – h 10.30
“Open Mind”: laboratorio teatrale con e per i “ragazzi” della Casa della Letizia, condotto da Officine Peregrine di S. Teresa Gallura
(laboratorio mirato – non aperto al pubblico)

Porto Rotondo (OT): Le Quai Des Artistes 2° Edizione

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Sabato 14 luglio 2018 a PortoRotondo tra le piccole vie e le piazzette del borgo 30 artisti provenienti da tutta la Sardegna esporranno le loro opere dalle 18.00 alle 24.00.

La manifestazione artistica organizzata dal Consorzio dei commercianti di PortoRotondo e L’associazione culturale OlbiaPulse/ SpazioArte con il patrocinio del Comune di Olbia è la perfetta sintesi di complementarietà tra Arte, operatori commerciali e amministrazione comunale e Consorzio di Porto Rotondo.

Ci sono luoghi in Sardegna e in Italia i cui nomi evocano, identificano, distinguono, caratterizzano quel luogo da altri luoghi.

Ci sono luoghi, già di per se di attrattiva turistica, a cui un evento, una architettura, una memoria storica, un opera d’arte, un museo,hanno dato un valore aggiunto.

Città o paesi focalizzati da una lente d’ingrandimento nelle cartine geografiche, divenuti mete di interesse collettivo e di richiamo turistico grazie alle loro visioni.

E così che Gavoi è diventata l’isola delle storie, Orgosolo e San Sperate i paesi dei murales, l’isola di Tavolara; Festival del cinema di Tavolara, Porto Cervo, la Costa Smeralda, Monte Prama, i suoi giganti, e l’auspicio degli organizzatori e che PortoRotondo, già famosa nel mondo per la sua caratteristica di meta favorita e riservata del jet set internazionale, diventi per un giorno “Le quai des Artistes” l’approdo degli Artisti.

L’evento avrà una replica l’11 di agosto.

Contatti:
info@visitportorotondo.info

Tempio Pausania (OT): TEMPIO FABER FESTIVAL 2018, omaggio della città di Tempio a Fabrizio De Andrè

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

TEMPIO FABER FESTIVAL 2018

Un diamante nascosto nel pane

Omaggio della città di Tempio a Fabrizio De Andrè

21 luglio 2018

 

Tempio Pausania (OT): Con l’installazione dell nuove (27!) telecamere di sorveglianza vivremo in una sorta di Grande Fratello (quello del libro di George Orwell e non quello della tv, naturalmente)

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Viviamo in u mondo paranoico. Parossisticamente paranoico. Una paranoia generata dall’insicurezza e, quindi, di per se incurabie. Perchè non esiste nulla di sicuro (se qualcosa non di assolutamente spiacevole). Uno dei modi in cui si affronta questa paranoia (peraltro, talvolta, generata ad arte da alcune forze politiche). Per sedare questa paranoiaia uno degli strumenti che si è inventato è la telecamera di sorveglianza. E, qui a Tempio, nel nostro piccolo non scherziamo e abbiamo messo su un bel progetto. “Il progetto si legge nel sito del comune -prevede il monitoraggio di ulteriori 8 siti (Corso Matteotti angolo via Isonzo, Piazza d’Italia, Via Roma, scalinata S. Pietro, Piazza Faber, Largo De Gasperi, Viale Fonte Nuova, Rotatoria San Giuseppe) per un totale di 27 nuove telecamere fisse e 8 telecamere di contesto motorizzate, e andrà ad integrare un sistema di videosorveglianza cittadino che è già stato ultimato e collaudato. Quest’ultimo realizzato con fondi pubblici POR FESR 2014-2020, copre nove siti (Palazzo Comunale Piazza Gallura ; Polizia Locale, Ex Biblioteca Via Stazione Vecchia; Piazza Manurrita; Area limitrofa Scuola Media Via Episcopio ; Area limitrofa Scuola Elementare S.Giuseppe ; Area limitrofa Biblioteca P.zza del Carmine; Area limitrofa Ex caserma Fadda – Via Olbia con Sistema rilevazione targhe;Via Olbia in corrispondenza dell’accesso alla sede del Settore servizi al patrimonio e territorio).” Ma cosa ci fanno 27 nuove telecamere a sorvegliare meno di 15.000 aanimee dove il tasso di criminalità è davvero poco elevato?  Possibile che non si possa fare un semplice passeggiata senza essere spiati da una telecamera ? Dove è il rispetto della privacy ? Perchè dobbiamo vivere blindati come se fossimo sotto assedio ? Perchè bisogna controllare i cittadini? Perchè dobbiamo vivere come nel libro 1984 di George Orwell?

L’obiezione che si sente fare a queste domande è sempre la stessa:”Io non ho nulla da nascandere, quindi controllino tutto quello che vogliono.” Ma il ragionamento non è calzate perchè tanto meno uno ha qualcosa da nascondere tanto meno deve essere controllato. La sicurezza non può prevalere sulla privacy.

 

 

Arzachena (OT): Concerto lirico “Dall’operetta all’opera”

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

AR7ACHENA SUMMER FESTIVAL
SABATO 7 LUGLIO – ORE 21.30 Concerto lirico “Dall’Operetta all’Opera”
ILARIA VANACORE, Soprano
MARCO PUGG?ONI Tenore
FRANCESCO LEONE, Basso
ANDREA COSSU, Pianoforte
presenta PINUCCIA SECHI

Festival 7 not(t)e

ARZACHENA Piazza Risorgimento
INGRESSO GRATUITO – FREE ENTRY

Tempio Pausania (OT): Tutte potabili le acque delle fonti pubbliche secondo i risultati divulgati dal comune

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Nel sito Istituzionale il comune di Tempio Pausania ha pubblicato i risultati delle anali sulle acque delle fonti pubbliche eseguite su prelievi eseguiti del giugno 2018. I risultati riportati nella tabella che potete leggere qui sotto attestano che tute le acque sono conformi ai parametri stabiliti dalla legge.

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

AdBlocker rilevato!

Abbiamo rilevato ADBlock  nel vostro browser. Affinché possiamo continuare a offrirvi il nostro servizio nel miglior modo possibile dovreste disattivarlo oppure inserire www.piazzagallura.org nella vostra withelist. Nel nostro sito non appariranno mai video pop-up fastidiosi che rendono impossibile la lettura delle notizie. Grazie per la vostra cortese collaborazione PIAZZAgallura.org

Close