Daily Archives: 27 giugno 2018

Arzachena (OT): “Arte in mostra”, esposizione di fine anno della sezione Arti Figurative dell’Accademia Arte Arzachena

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

La sezione Arti Figurative dell’Accademia Arte Arzachena inaugura la mostra di fine anno all’auditorium comunale in via Paolo Dettori. Puoi visitarla ogni giorno dal 27 giugno al 4 luglio, dalle 18 alle 20, esclusa la domenica. Al termine della mostra, le opere realizzate dagli allievi saranno protagoniste di un’altra iniziativa .

Tempio Pausania (OT): Giuseppe Cristalli presenta il suo libro “Gli Scuoiati”

giuseppe cristalli

Del suo libro, che presenterà a Tempio il 5 luglio, Giuseppe Cristalli  scrive su Facebook:

Verso la fine di questo mese uscirà il mio nuovo libro. GLI SCUOIATI è stato un cammino che mi ha provato tanto. Ho voluto scandagliare degli accadimenti che per la loro drammaticità mal si conciliano con manierismi narrativi, artifici strutturali e incidenti di ruolo similari. Per fare ciò ho cercato insistentemente di sottrarmi, venirmi meno, agevolando un metalinguaggio che potesse approssimarsi o quantomeno non fare un torto al silenzio. Il silenzio del dolore.
Aveva ragione Italo Calvino: se vuoi sapere quanto buio hai intorno, devi aguzzare lo sguardo sulle fioche luci lontane.
Grazie a chi ci ha creduto. Grazie di cuore a Beppe Costa, a Leonardo Omar Onida, autore della pregevole prefazione, e a tutta la Pellicano Sardegna. Grazie a Gianfranco Jeff Pisoni, mirabile autore della foto in copertina, e a Leonarda Catta che ha prestato la sua mente e il suo corpo perché fosse realizzata. Grazie a Manuel Rossi Cabizza. Senza questi amici, e alla loro encomiabile sopportazione, il libro non avrebbe avuto luce.

 

Comunicato dell’Ente Parco dell’Arcipelago di La Maddalena sulle specie esotiche invasive di rilevanza unionale di cui bisogna denunciare il possesso

By Original uploaded by Jtlopes (Transfered by Luan) (Original uploaded on pt.wiktionary) [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html) or CC-BY-SA-3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/)], via Wikimedia Commons

By Original uploaded by Jtlopes (Transfered by Luan) (Original uploaded on pt.wiktionary) [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html) or CC-BY-SA-3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/)], via Wikimedia Commons

(Comunicato dell’Ente Parco dell’Arcipelago di La Maddalena )

Le specie esotiche invasive sono specie alloctone – cioè non presenti originalmente in un determinato territorio ma introdotte in modo volontario o accidentale – che, trovando condizioni ottimali, si riproducono e moltiplicano rapidamente entrando in competizione con le specie originarie causandone il declino. Le specie esotiche invasive sono infatti una delle principali minacce alla biodiversità. Tra le specie vegetali esotiche invasive presenti in Europa e nel nostro territorio si annovera Ailanthus altissima (Mill.) Swingle o albero del Paradiso, originario della Cina dove cresce rigoglioso. Introdotto in Italia come pianta ornamentale è rinvenibile ormai ovunque. Tra le specie animali esotiche invasive possiamo reperire, nei pressi dei nostri bacini artificiali, la testuggine palustre americana Trachemys scripta, presente con alcune sottospecie con le “orecchie” rosse o gialle, originarie degli Stati Uniti Centrali e sud – orientali (es. Virginia) da dove sono state commercializzate in tutto il mondo. A partire da fine ani ’70 sono state rinvenute in Molise e da allora si sono diffuse in tutta Italia, entrando in competizione con la specie autoctona (cioè originaria) europea Emys orbicularis Linnaeus, 1758. Può causare danni ad anfibi e rettili predandone le uova ed è soggetta ad infezioni da Salmonella trasmissibili all’uomo. L’Unione Europea ha recentemente adottato il regolamento n. 1143/2014 che stabilisce le norme per impedire l’ingresso delle specie esotiche invasive, ivi elencate, e per arrestarne la diffusione attraverso azioni di monitoraggio ed eradicazione promosse attraverso il finanziamento di appositi progetti. La normativa europea prevede il divieto di introduzione in tutti i Paesi dell’Unione di 49 specie, vegetali ed animali, tra le quali Trachemys scripta. Chi detiene questa specie può continuare ad allevarla ma deve farne apposita denuncia al Ministero dell’Ambiente entro il 14 agosto 2018 con le modalità descritte nella pagina web dedicata all’argomento: http://www.minambiente.it/pagina/specie-esotiche-invasive. Tra queste modalità è previsto il divieto di riproduzione e di rilascio nell’ambiente. Pertanto chiunque può continuare a detenere Trachemys scripta ma deve impedirne la riproduzione e l’abbandono nell’ambiente naturale. L’elenco delle specie esotiche invasive di rilevanza unionale è in continuo aggiornamento ed è consultabile, con foto e descrizioni, al link: http://www.specieinvasive.it/index.php/it/specie-di-rilevanza-unionale/specie-di-rilevanza-unionale-2

Sulla sicurezza urbana il sindaco di Tempio Pausania firma un patto in Prefettura

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

(Comunicato del comune di Tempio Pausania)
Migliorare la qualità della vita innalzando i livelli di sicurezza e conseguentemente contrastando le situazioni di illegalità e promuovendo il rispetto del decoro urbano. La sicurezza urbana è stata al centro di un importante incontro che si è tenuto in Prefettura lo scorso 19 giugno e si è chiuso con la firma di un Patto tra il Sindaco di Tempio Andrea Biancareddu e il Prefetto Giuseppe Marani. Nella medesima occasione hanno siglato l’importante documento anche i Comuni di Muros, Padria, Ploaghe e Trinità d’Agultu. All’incontro, avvenuto nel pomeriggio, erano presenti anche i vertici provinciali delle Forze di Polizia.

Il Patto sottoscritto tra le due istituzioni è un importante e fondamentale strumento che delinea una mappa di obiettivi il cui controllo è finalizzato alla prevenzione e al contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria che destano maggiore allarme sociale e alla promozione del rispetto del decoro urbano anche attraverso servizi e interventi di prossimità nonché attraverso l’installazione e il rafforzamento di sistemi di videosorveglianza e la collaborazione tra le forze di Polizia e la Polizia Locale al fine di favorire lo scambio informativo e l’attuazione delle politiche di sicurezza integrata.

“Grazie alla firma del patto di sicurezza urbana e alla collaborazione tra istituzioni faremo un importante salto di qualità nella sicurezza del nostro territorio che i cittadini richiedono sempre più” sottolinea Andrea Biancareddu “ Nelle città aumentano infatti le cause di insicurezza che possono essere individuate non solo in condotte criminali ma anche in comportamenti incivili e fenomeni di degrado urbano. Un obiettivo comune è appunto quello di collaborare per eliminare queste cause attraverso l’integrazione delle politiche per la sicurezza con altre politiche pubbliche come l’educazione alla legalità, la salvaguardi del territorio, la promozione del decoro urbano e la pianificazione urbanistica”.

La firma del patto consente inoltre al Comune di Tempio di partecipare all’assegnazione dei finanziamenti pubblici previsti dal decreto legge sulla sicurezza urbana per la videosorveglianza nelle aree del territorio comunale individuate nell’accordo sottoscritto e maggiormente interessate da situazioni di degrado e di illegalità (ingressi ed uscite del centro abitato, sede comunale, sedi plessi scolastici, altre rilevanti sedi istituzionali e principali aree di aggregazione).

In questa direzione è stato già approvato in giunta (delibera n. 93 del 18 giugno) un progetto di estensione della rete di videosorveglianza già esistente. Il progetto prevede il monitoraggio di ulteriori 8 siti (Corso Matteotti angolo via Isonzo, Piazza d’Italia, Via Roma, scalinata S. Pietro, Piazza Faber, Largo De Gasperi, Viale Fonte Nuova, Rotatoria San Giuseppe) per un totale di 27 nuove telecamere fisse e 8 telecamere di contesto motorizzate, e andrà ad integrare un sistema di videosorveglianza cittadino che è già stato ultimato e collaudato. Quest’ultimo realizzato con fondi pubblici POR FESR 2014-2020, copre nove siti (Palazzo Comunale Piazza Gallura ; Polizia Locale, Ex Biblioteca Via Stazione Vecchia; Piazza Manurrita; Area limitrofa Scuola Media Via Episcopio ; Area limitrofa Scuola Elementare S.Giuseppe ; Area limitrofa Biblioteca P.zza del Carmine; Area limitrofa Ex caserma Fadda – Via Olbia con Sistema rilevazione targhe;Via Olbia in corrispondenza dell’accesso alla sede del Settore servizi al patrimonio e territorio).

L’impianto di videosorveglianza attualmente esistente consta di complessive n. 36 videocamere, oltre ai due dispositivi di rilevazione targhe installati in via Olbia. Il flusso dei dati provenienti dalle videocamere e dai rilevatori targhe confluisce presso il centro elaborazione dati comunale mentre la centrale di controllo operativa è ubicata presso il Comando di Polizia Locale. Il valore dell’impianto ammonta a 161.000,00 euro di cui 120.000,00 di cofinanziamento regionale e 41.000,00 di quota comunale. La messa in funzione a regime a breve a seguito dell’approvazione del regolamento per la disciplina della videosorveglianza e della ri-configurazione dei parametri di rete dell’impianto per consentire l’integrazione della rete locale di videosorveglianza comunale con la Rete Telematica Regionale e l’interconnessione con il nodo centralizzato di telerilevamento e di monitoraggio ambientale.

Tempio Pausania (OT): Il Comitato Civico “Essere Cittadini” chiede un consiglio comunale aperto

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Dal Comitato Civico Essere Cittadini riceviamo e volentieri pubblichiamo:
— Non avendo ricevuto alcuna risposta al nostro comunicato del 9 giugno scorso nel quale chiedevamo al Sindaco di indire un Consiglio Comunale aperto agli interventi dei cittadini, il consiglio direttivo del Comitato Civico, all’unanimità, ha deliberato di avanzare richiesta formale di convocazione, che è stata depositata stamattina in Comune, prot. n. 15321.
In questo ci associamo a quanti, in modo particolare il Gruppo di cittadini che si è sinora impegnato a fondo nel Progetto di Rigenerazione Urbana, hanno già avanzato analoga richiesta nei giorni scorsi, rimanendo anch’essi senza risposta.

Vogliamo sperare che il Sindaco non voglia sottrarsi a questo tipo di confronto con i cittadini, da lui ampiamente e ripetutamente promesso in campagna elettorale.
Il Comitato Civico Essere Cittadini di Tempio Pausania

Olbia (OT): Full Moon Silent Sound Meditation

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Sulla pagina Facebook dell’evento  che si svolgerà il prossimo 28 giugno alle 21.30 ad Olbia ( Mare Rocce Beach) si legge quanto segue:

Hai mai ascoltato una meditazione guidata e accompagnata dal violino live con la luna piena riflessa sul mare in Sardegna?
Ora ne hai la possibilità…

Lo YOGA NIDRA È UN’ESPERIENZA MERAVIGLIOSA DOVE PERDI, RITROVI, E CREI NUOVI CONFINI INTERNI…
Dalla mitologia del “VORTICE DEL MARE DI LATTE” alla visualizzazione, dal Sogno alla realtà, questa tecnica è un vero VIAGGIO CONTEMPLATIVO: LASCIATI GUIDARE DA LAURA BASILE alla voce, MICHELE MOI al Violino e LA NATURA ALLA MAGIA…

INFO E PRENOTAZIONI necessaria x la CUFFIA
SETUHARA YOGA+39-3899265496

Bortigiadas (OT): Al via il XVI Festival Internazionale di Chitarra OndeSonore con il concerto di Luigi Puddu

<a href="http://www.mediafire.com/view/?n4hkyhyw7961s75" target="_blank"><img src="https://i1.wp.com/www.mediafire.com/convkey/685d/n4hkyhyw7961s756g.jpg?resize=449%2C229&ssl=1" border="0" alt="Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire" /></a>

Inizia il 30 giugno 2018  alle ore 21.00 il XVI Festival Internazionale di Chitarra OndeSonore di Bortigiadas un appuntamento da non perdere non solo per li amanti della chitarra ma anche per gli appassionati di buona musica  e che , come sempre, avrà protagonisti di altissimo livello

Per la prima serata è previsto il concerto del chitarrista Luigi PUDDU.

PROGRAMMA

I. ALBENIZ
– Mallorca

M.GIULIANI
– Variazioni op. 107 su un tema di Haendel

H. VILLA-LOBOS
– Preludi n°3 e n. 4
– Choro tipico n°1

A. BARRIOS
– Limosna por el amor de Dios
– Choro de saudade
– Un sueño en la floresta

R. DYENS
– Due canzoni francesi
– Tango en skay

Santa Teresa Gallura (OT): “Folkfest 2018”, musiche e danze della tradizione sarda

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Musiche e danze della tradizione sarda, appuntamenti in programma venerdì 29 e sabato 30 giugno 2018 dalle ore 21.30 in Piazza Vittorio Emanuele I

AdBlocker rilevato!

Abbiamo rilevato ADBlock  nel vostro browser. Affinché possiamo continuare a offrirvi il nostro servizio nel miglior modo possibile dovreste disattivarlo oppure inserire www.piazzagallura.org nella vostra withelist. Nel nostro sito non appariranno mai video pop-up fastidiosi che rendono impossibile la lettura delle notizie. Grazie per la vostra cortese collaborazione PIAZZAgallura.org

Close