Daily Archives: 6 giugno 2018

Bortigiadas (OT): Tra Costumi e Tradizioni – II Edizione Folcloristica

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

– Sabato 23 Giugno 2018 –
L’Associazione Culturale Gruppo Folk Bortigiadas è lieta di presentare la II Edizione di “BORTIGIADAS: TRA COSTUMI E TRADIZIONI”. Una serata all’insegna delle tradizioni e dei colori della nostra Sardegna.

PROGRAMMA:

Ore 18:00 Sfilata in abiti tradizionali per le vie del centro storico dei
gruppi folk con partenza da Piazza Belvedere

Ore 20:00 Canti e musiche sarde in piazza con Emanuele
Garau (voce), Mattia Murru (Organetto),
Valentino Serra (Chitarra) e Gianluca Piras
(Launeddas)

Ore 21:30 Esibizione sul palco dei gruppi folk:

• Mini Gruppo Folk Bortigiadas
• Gruppo Folk La Caletta
• Gruppo Folk Ittiri San Pietro
• Scuola di Ballo Bailar (Perfugas)
• Gruppo Folk Santa Maria D’Arzachena
• Accademia Delle Tradizioni Popolari “Città Di Tempio”

La serata verrà presentata da Emanuele Garau e l’Associazione Culturale Gruppo Folk Bortigiadas.

Calangianus (OT): Spettacolo teatrale “7 tipi d’amore”

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Sabato 9 Giugno ore 21:00 nell’auditorium di Calangianus spettacolo 7 tipi d’Amore di Fringe Teatro (Terni). Lo spettacolo nasce da un progetto teatrale di inclusione artistica ed esplora sette aspetti della vita dell’individuo, attraverso un viaggio nella sua inscindibile essenza: psicologica, fisica e spirituale.
Evento all’interno del Teatri Peregrini – Noborders Performance Art Festival Santa Teresa Gallura
Lo spettacolo è gratuito per info cell 3296178937 o officineperegrine@gmail.com

Olbia (OT): Al via dal 22 giugno 2018 la rassegna “Sul filo del discorso” con molti appuntamenti davvero interessanti

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

La Biblioteca rappresenta, per tutta la comunità olbiese, la sede storica e lo strumento principale per la diffusione della cultura e mira ad esplicitare e rafforzare il suo carattere di istituzione al servizio del cittadino, come centro di promozione della lettura e di attività ed eventi culturali, interculturali e intergenerazionali.

“Sul filo del discorso” è il titolo della rassegna letteraria organizzata dalla Biblioteca Civica Simpliciana e promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Olbia guidato dalla Dott.ssa Sabrina Serra.

L’iniziativa, che già nelle precedenti edizioni ha riscosso un rilevante successo in termini di pubblico e di critica ed alla quale è stata riconosciuta una chiara valenza culturale, costituisce una valida attrattiva per la cittadinanza e per i turisti.
La manifestazione è inquadrata nell’ambito delle attività di sviluppo culturale del territorio anche in chiave turistica e rientra tra le attività di promozione della Biblioteca Civica Simpliciana finalizzate a rafforzarne il carattere di istituzione al servizio del cittadino e quindi come centro di promozione della lettura e di attività culturali.
La manifestazione, giunta ormai alla sesta edizione, mira a consolidarsi quale evento turistico-culturale estivo del nord Sardegna.
L’edizione 2018 si articola in 14 serate suddivise tra spettacoli, reading letterari, reading concerto, letture sceniche ed incontri con l’autore che avranno luogo in piazzetta Dionigi Panedda e quest’anno anche in Piazza Santa Croce, dal 22 giugno al 02 agosto con inizio alle ore 21,00.

Quest’anno la rassegna dedica cinque serate “ai poeti dei nostri tempi” i cantautori italiani, in cui saranno proposti altrettanti spettacoli dedicati alla poesia trasformata in musica.
La rassegna aprirà i suoi battenti con “La Collina di Spoon River e le Canzoni di Fabrizio De Andre”. Lo spettacolo, per la regia di Lazzaro Calcagno, che fu allestito per la prima volta per il 70° anniversario della traduzione dell’Antologia di Spoon River di Edgar Le Master, da cui Fabrizio De Andrè trasse nove poesie, ne rielaborò i testi, scrisse le musiche e le raccolse nell’album “Non all’amore, non al denaro né al cielo”, viene oggi riproposto dal Centro Culturale “Il Sipario Strappato”, arricchito ed ampliato nei suoi testi.
In una scena asciutta caratterizzata da un baule colmo di antichi oggetti di uso comune, scorrono proprio i personaggi che hanno ispirato il cantautore genovese, evocati dagli attori Antonio Carlucci, Sara Damonte, Antonella Margapoti e Manuela Salviati, e sottolineati dal talento dei London Valeur di Matteo Troilo (voce e chitarra) Enrico Bovone (Percussioni) e Alice Nappi (Violino) e che interpretano i testi di Fabrizio de Andrè, accompagnandosi con i loro strumenti.

A seguire il Reading Concerto intorno al libro “Il mio mestiere è vivere la vita” di Mogol, che vedrà insieme a Giulio Rapetti, in arte Mogol, i musicisti Massimo Satta e Pago.
Un’autobiografia scandita dai suoi testi e dalle collaborazioni, dagli esordi alla Ricordi, al sodalizio con Battisti e poi dai grandi successi con Celentano, Morandi, Mango, fino all’impegno per i giovani con il CET, scuola di formazione per musicisti, autori e cantanti, e all’entusiasmo per il calcio. Ricordi straordinari e aneddoti curiosi, un entusiasmante viaggio fra la musica e le parole del Maestro della canzone italiana.

Ancora Omar Pedrini e Federico Scarioni saranno i protagonisti del reading musicale intorno al romanzo-biografia di Omar Pedrini il Rocker che visse tre volte, dal titolo “Cane sciolto”.

“Far finta di essere Gaber” è invece il titolo dello spettacolo musicale, a cura del Teatro dello Sbaglio, nel quale verranno rappresentati gli aspetti sociali e le crisi individuali dell’uomo contemporaneo, attraverso il pensiero e le canzoni di Giorgio Gaber. Una rappresentazione unica e divertente, che si colloca tra la commedia teatrale e il concerto di un cantautore.

Ed infine Un Mondo a più Voci, (Fossati, Guccini, Conte e De Andrè interpretati dai loro musicisti) sarà lo spettacolo musicale con cui la rassegna saluterà il suo pubblico.
Ellade Bandini, Giorgio Cordini e Mario Arcari, che, oltre a trovarsi insieme sul palco con Fabrizio De André, hanno accompagnato anche altri grandi cantautori, come Ivano Fossati, Francesco Guccini, Paolo Conte, propongono un concerto che intende accomunare, in un intenso omaggio, Fabrizio De André, Ivano Fossati, Paolo Conte e Francesco Guccini. Accanto alle canzoni fioriscono anche i ricordi: quelli della vita vissuta sui palchi di tutta Italia dai tre musicisti che hanno suonato a lungo con questi grandi artisti e che di quel periodo raccontano aneddoti, emozioni e momenti magici

Gli incontri con l’autore che spazieranno tra temi d’attualità, narrativa e noir, vedranno come protagonisti: Pino Corrias con “Nostra incantevole Italia “, un libro con cui lo scrittore e giornalista romano ripercorre settant’anni di storia italiana, coniugando cronaca e politica, per svelare aspetti ancora sconosciuti o ignorati; Luca Telese con il monologo tratto dall’ultimo suo libro dal titolo “Cuori Contro. Le ferite sempre aperte di una stagione di piombo”; un libro-verità pieno di tesori nascosti, di testimonianze inaspettate, di rivelazioni sulle ultime inchieste; il giovanissimo scrittore Cesare Sinatti con “La Splendente” l’opera vincitrice del premio Calvino il riconoscimento italiano più prestigioso per le opere prime. Una rilettura sia dell’Iliade che dell’Odissea, a cui l’autore accompagna anche i poemi che appartengono al cosiddetto Ciclo troiano, complementi delle storie omeriche.

Gli appuntamenti della Rassegna proseguiranno in compagnia di Francesco Abate e Giacomo Casti con un Reading letterario intorno al libro “Torpedone trapiantati” di Francesco Abate; di Antonella Boralevi, scrittrice e giornalista, volto noto anche della tv, che con il noir “La bambina nel buio“, mette a nudo il cuore delle donne e i temi dell’anima contemporanea; sarà quindi la volta di Giovanni Floris con “Ultimo banco. Perché insegnanti e studenti possono salvare l’Italia”, un saggio con cui il noto giornalista televisivo ha voluto focalizzare l’attenzione sul mondo della scuola, che l’ha portato a incontrare docenti e studenti e a raccogliere le loro storie dolci – amare, fino a rendersi conto che la salvezza del nostro Paese sta in gran parte nella rivalutazione – o nella rinascita – di quel fondamentale teatro di crescita e formazione che è appunto la scuola.

La rassegna dedica due serate alla Sardegna e lo farà con la “La Grazia”, canto a Grazia Deledda, con Gavino Murgia e Valentino Mannias, uno spettacolo che prende spunto da uno dei racconti più affascinanti della scrittrice contenuto nell’ultima raccolta di Novelle pubblicata prima di morire “Sole d’estate” e “Petralana” un progetto che mira a realizzare il recupero e la valorizzazione del patrimonio culturale della Sardegna e le sue interrelazioni e influenze in particolare dell’area Gallurese e Mediterranea, che tra parola, poesia e canto vedrà come protagonisti l’attrice tempiese Mari Pirrigheddu, la cantante Chiara Pilosu ed il musicista Mauro Mibelli.

Infine Giobbe Covatta presenterà la sua personale versione della Divina Commedia la “Divina Commediola”, il manoscritto di una versione apocrifa, trovato in una discarica, scritta da tal Ciro Alighieri. Una lettura personale dell’opera dedicata ai diritti dei minori: i contenuti ed il commento sono spassosi e divertenti, ma come sempre accade negli spettacoli del comico napoletano, i temi sono seri e spesso drammatici.

“ Il filo del discorso che unisce chi scrive e chi legge può nascere in tanti modi, una rassegna letteraria è uno di questi, ma il vero incontro avviene tra le pagine, in un punto del libro che cambia di volta in volta. L’immagine simbolo della rassegna, una foglia e un frammento di carta legate ad un sasso, evoca l’opera del poeta, orientata a tenere in equilibrio fantasia e concretezza, peso e leggerezza. L’autore ritorna tante volte sulla stessa parola per poi dimenticare, nascondere la fatica anche a se stesso.”
(Gianni Polinas)

Direttore Rassegna: Marco Ronchi
Segreteria organizzativa – Eliana Marotto – Antonello Budroni
Grafica, informazione e comunicazione – Matteo Micozzi
Logo e immagine Rassegna – Gianni Polinas

VIA Facebook

Tempio Pausania (OT): Avviso ai contribuenti: scade il 18 giugno 2018 la prima rata dell’Imu e della Tasi

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

(Comunicato del comune di Tempio Pausania)
Si comunica che in data 18/06/2018 scade il termine per il pagamento della prima rata dell’IMU e della TASI. Le aliquote sono invariate rispetto al 2017.

L’acconto di giugno sarà uguale al 50% dell’imposta dovuta; è possibile anche il versamento dell’intero importo dovuto in un’unica soluzione entro il 18.6.2018.

Nel Portale del comune – area tematica tributi – sono disponibili le informazioni circa le aliquote applicate, le modalità di calcolo e la procedura di calcolo on line dell’IMU e della Tasi, con stampa del modello F 24.

Aggius (OT): Inaugurazione AAAperto, Museo d’Arte contemporanea all’aperto

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Inaugurazione AAAperto… Museo di Arte contemporanea, all’aperto, aperto a tutti, cittadini, visitatori e artisti.
Nella foto di Margherita Cossu una delle bellissime opere che potrete ammirare nel nuovo museo all’aperto

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Tempio Pausania (OT): L’incredibile balletto delle poltrone in comune mentre la città subisce un declino sempre più inarrestabile

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Tempio Pausania 6 giugno 2018-E’ di ieri la notizia del fatto che il sindaco, avv. Andrea Biancareddu, ha di fatto azzerato la giunta comunale“licenziando” tutti gli assessor. Il motivo, se pure c’è un motivo, non può essere altro che legato alle prossime elezioni regionali visto che le “risorse umane” a disposizione del sindaco sono quelle che sono e che pare molto difficile che un rimpasto porti ad una accelerazione positive della “nuova giunta”. Semplicemente, Tempio non ha una classe dirigente politica nè di governo nè di opposizione al di là di qualche voce isolato ed inascoltata. Manca qualsiasi progettualità per il futuro mentre basterebbe guardare  a quello che fanno gli amministratori di qualche comune a pochi chilometri di distanza per avere un esempio al quale ispirarsi.
Nel frattempo la cittadina vive un declino inarrestabile: la situazione economica non dà nessun segnale di uscita dalla crisi, molte zone sono sporche e trascurate, l’ acqua potabile nelle condotte pubbliche è non potabile ormai da tempi biblici, la situazione dell’ospedale è indecente, le vie di collegamento con l’esterno sono quelle che sono, in gran parte dei quartieri non arriva (nel 2018!) la fibra ottica etc etc etc
Urge una nuova classe dirigente: se c’è batta un colpo!

Olbia (OT): Festival dello street food

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire
OLBIA” FESTIVAL DELLO STREET FOOD” 12-13-14-15 luglio 2018
Il format TTS-FOOD sbarca in Sardegna, esattamente in Piazza Elena di Gallura, nel pieno centro di Olbia di fronte al porto. Una Piazza meravigliosa, baciata dal mare e dalla movida Sarda.
Per questa tappa daremo vita ad un evento fantastico, ricco di spettacoli e tanto “buon gusto”, promuovendo il cibo di diverse Regione Italiane.
22 selezionatissimi Street Chef a bordo dei loro Truck e ApeCar posizionati a cerchio, tra luci padelle e fornelli creeranno una gustosa sinfonia di ricette gourmet.
Non solo street food, nei quattro giorni artisti di strada e circensi vi stupiranno con tanti spettacoli e performance. Spazio anche per i più piccoli con laboratori, truccabimbi, palloncini, bolle di sapone giganti e tanti giochi da fare in famiglia.
Al tramonto “MAGIC APERITIF”, lounge music, stuzzichini e cocktail accompagnati da suggestivi FIRE SHOW, musica, arte e fuoco, uno spettacolo emozionante e fiabesco.
Gli street-chef, proporranno ricette provenienti da tutta Italia e non solo.
Hamburger gourmet; Scottona sfilacciata; Arrosticini di pecora e chianina; Patata twister con vari condimenti; Cuoppi di pesce fritto, hamburger di tonno e pesce spada, tortini di pasta al salmone, spiedini di pesce, ostriche e prosecco. Dalla Puglia, bombette di Cisternino, panino con polpo e pomodori secchi; Supplì classici, alla gricia, alla matriciana, all’induja, broccoletti e salsiccia e tanti altri gusti; Pasta alla carbonara, alla gricia, cacio e pepe e amatriciana; Olive e cremini ascolani; Pizza e calzoni cotti a legna; Patate fresche e fritte al momento metodo Olandese; Tanti gustosi fritti, dolci e salati. Dalla Sicilia, cannoli, arancine, pane e panelle, sfincione, pane cà meusa, crema di pistacchio e cassatine; Patate e pollo fritti sul posto; la vera Paella Valenciana accompagnata da ottima sangria; Panini gourmet con burratine campane, verdure alla griglia e salse fatte in casa; Ottima birra artigianale Bavarese Cruda. Per gli amanti del dolce, bombe e ciambelle calde, tiramisù artigianale espresso, aragoste, paste sfornate e farcite al momento, pasta di mandole, waffle caldi e molto altro ancora. Dolce e salato da tutta Italia.
Saranno 4 giorni all’insegna del sano divertimento, un festival dedicato a tutti, grandi e piccini… e soprattutto ottimo cibo di strada.
INGRESSO GRATUITO
Giovedì 12 dalle 12:00 alle 24:00
Venerdì 13 dalle 11:00 alle 24:00
Sabato 14 dalle 11:00 alle 24:00
Domenica 15 dalle 11:00 alle 24:00
VIA Evensi

AdBlocker rilevato!

Abbiamo rilevato ADBlock  nel vostro browser. Affinché possiamo continuare a offrirvi il nostro servizio nel miglior modo possibile dovreste disattivarlo oppure inserire www.piazzagallura.org nella vostra withelist. Nel nostro sito non appariranno mai video pop-up fastidiosi che rendono impossibile la lettura delle notizie. Grazie per la vostra cortese collaborazione PIAZZAgallura.org

Close