Daily Archives: 4 marzo 2018

Tempio Pausania (OT): Modalità di adesione alla class action contro Abbanoa

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Dal Comitato Civico  Essere cittadini riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Come vi abbiamo comunicato nei giorni scorsi, è possibile aderire alla class action contro Abbanoa per i giorni di non potabilità dell’acqua di rete per il quinquennio 2011-2015. Per Tempio si tratta di un totale di 151 giorni, per i quali un’ordinanza del novembre scorso del Tribunale di Cagliari ha deciso che debbano essere rimborsati, agli utenti e ai loro conviventi, i danni patrimoniali sostenuti per l’acquisto dell’acqua da bere e per cucinare e il disagio conseguente, il cui importo sarà quantificato dal giudice.
Avranno diritto a vedersi riconosciute le cifre conseguenti solo i cittadini che aderiranno alla citata class action. Le adesioni vanno presentate entro il 20 aprile prossimo.
Allo scopo di rendere possibile ai cittadini ricevere i moduli necessari per l’adesione e le istruzioni per la loro compilazione, d’accordo con Adiconsum, il Comitato Civico Essere Cittadini di Tempio aprirà un ufficio temporaneo al piano terra del Palazzo Comunale in Piazza Gallura, in un locale messo gentilmente a disposizione dal Comune.L’ufficio sarà segnalato in modo ben visibile da un apposito cartello e opererà da martedì 6 marzo a venerdì 20 aprile, rispettando i seguenti orari:
– dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,30;
– il martedì e il giovedì anche di pomeriggio dalle ore 15,30 alle ore 17,30.
L’ufficio fornirà le necessarie informazioni, consegnerà i moduli da compilare e ritirerà le adesioni e le relative quote, che saranno di 10 euro per ogni titolare di contratto con Abbanoa e di 2 euro per ogni convivente che voglia aderire.
Precisiamo che in questo momento è possibile aderire solo alla class action relativa al quinquennio 2011-2015, in quanto già accettata dal Tribunale di Cagliari nel novembre scorso.
Una nuova ulteriore class action sarà intentata entro l’estate da Adiconsum nei confronti di Abbanoa per il ben maggiore periodo di non potabilità dell’acqua che la città di Tempio sta patendo dal gennaio 2016, che ammonta a tutt’oggi a ben 765 giorni. La richiesta di questa ulteriore azione di classe dovrà essere accettata dal Tribunale di Cagliari che, in caso di accoglimento, stabilirà la durata del periodo da prendere in considerazione e, di conseguenza, i giorni di non potabilità da risarcire ai cittadini. Vi terremo informati sull’andamento di questa ulteriore azione legale, che vedrà Tempio capofila in Sardegna e, in caso di accoglimento, vi comunicheremo i termini entro i quali potrà essere formalizzata l’adesione a questa nuova class action.

Olbia (OT): Sardinia Queer Short Film Festival

Venerdì 9 marzo dalle ore 18:30 alle ore 21:30 presso il Politecnico Argonautivia Romana 50 – Via Garibaldi 41, 07026 Olbia
Il Sardinia Queer Short Film Festival è un concorso internazionale dedicato ai cortometraggi a tematica LGBT organizzato dall’Associazione ARC Onlus di Cagliari con il contributo della Regione Sardegna, Fondazione di Sardegna, Comune di Cagliari e dell’ ERSU. Giunto alla sua sesta edizione, mette in palio 3800 euro che vengono assegnati dalla Giuria Qualificata, quest’anno presieduta dal regista de “il Padre d’Italia” Fabio Mollo, dalla giuria del pubblico e da quella degli studenti. Nelle scorse edizioni sono giunte oltre 600 opere che abbracciano tutti gli stili cinematografici e che provengono da oltre 26 paesi stranieri. Opere che hanno riscosso successo in numerosi Festival, tra i quali, il Sundance di Salt Lake City, Frame Line di San Francisco, Book o Book di San Pietroburgo e il FIRE di Barcellona. Oltre ai cortometraggi in concorso, durante il festival, vengono proiettati anche lungometraggi, ospitati registi, presentati libri e realizzati incontri nelle scuole. Nell’edizione 2017 sono stati ospitati Fabio Canino, Dario Accolla, Fabio Mollo, Sebastiano Riso e tutti i registi vincitori dei premi. Un modo di affrontare le tematiche del mondo omosessuale attraverso il linguaggio del cinema. Per dare maggiore visibilità alle opere vengono organizzati diversi incontri sul territorio isolano con la proiezione dei migliori cortometraggi e quelli risultati vincenti. Saranno proiettati i corti:
DUSK di Jake Graf (G.B.), ROSITA dell’italiano Pietro Pinto, EL CASAMIENTO di Victor Quintero e Sergio Rey (Spagna), Limina (Joshua M. Ferguson & Florian Halbedl, Calamity (Maxime Feyers. Presenterà l’evento Michele Pipia.

La Maddalena (OT): Festa della donna 2018: Ritratti di donne isolane

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

In occasione della Festa della donna 2018, gli Amici della Biblioteca “Graziella D’Angelo”, in collaborazione con la Biblioteca Comunale, presentano: Ritratti di Donne Isolane. Testi di Maria Assunta Aru e Margherita Scarpaci. Letture a cura degli Amici della Biblioteca.

Tempio Pausania (OT): “Dal curare al prendersi cura” evento informativo sui sistemi di supporto e sulle cure palliative

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Sabato 10 marzo 2018, Tempio Pausania, ospiterà al Palazzo Pes Villamarina, piazza Galluraun importante evento informativo, aperto al pubblico, nel quale si discuterà di tutto ciò che è il mondo dei sistemi di supporto nei percorsi clinici, delle cure palliative, della loro applicazione, di tutti gli aiuti a disposizione dei malati oncologici (ma non solo) e il modo in cui attivarli. L’evento è organizzato dall’associazione culturale LiberaSchemi. L’iniziativa nasce perché l’associazione vuole ripartire dallo stesso motivo per cui ha dovuto fermare le sue attività. Un tema importante e vissuto, ma che necessità di informazione un po’ per tutti. L’incontro è stato creato con un unico filo conduttore: raccontare attraverso le esperienze quei percorsi e quelle realtà, che quasi tutti i malati si trovano ad affrontare, ma con il giusto bagaglio di informazioni e figure a cui poter far domande e rivolgersi. Realtà tra le quali l’Hospice di Tempio Pausania, eccellenza nel territorio del Nord Sardegna per le cure palliative. Proprio per questo sono nati “I fiori di Ester”, il nome che LiberaSchemi ha deciso di dare alle iniziative per promuovere e far conoscere l’Hospice tempiese e il Cpdo (Cure Palliative Domiciliari Oncologiche). Ester era una donna forte, curata nell’Hospice, madre del presidente di LiberaSchemi, Monica Muretti. L’incontro informativo, dunque, è nato dalle esperienze dirette, vissute sia del presidente che da alcuni soci dell’associazione.

L’incontro avrà inizio alle ore 15.30 e terminerà, presumibilmente attorno alle ore 19.

Dopo i saluti da parte del presidente Monica Muretti, interverranno:

  • Dottor Salvatore Ortu: “Dal curare al prendersi cura. Dalle cure oncologiche alle palliative, percorsi e realizzazione delle strutture” (Dirigente medico, Responsabile U.O. Aziendale Oncologia Medica, C.P.D.O, Hospice di Olbia);

  • Dottoressa Anna Manconi: “A.D.I.: Assistenza domiciliare integrata, quando e come” (Direttore Sanitario del Distretto di Tempio Pausania);

  • Dottoressa Elisabetta Lai: “C.P.D.O., Cure palliative domiciliari oncologiche: quali cure, a cosa mirano e come si svolge il servizio” (Dirigente medico U.O. Aziendale Oncologia Medica, C.P.D.O.);

  • Dottor Marco D’Anna: “Aspetti psicologici: dall’ADI all’Hospice, pazienti e familiari” (psicoterapeuta);

  • Dottor Natale Tedde: “Hospice, fine vita, ma non solo, attività e supporti” (Dirigente Medico U.O. Aziendale Oncologia Medica, C.P.D.O);

  • Dottoressa Antonia Bullitta: “Aspetti infermieristici lungo il percorso, infermieri ed Oss, come famiglia” (infermiera operativa U.O. Aziendale Oncologia, C.P.D.O, Hospice);

  • Dottoressa Michela Tommasiello: “Morfina e Morfeo, terapia del dolore e sedazione profonda” (Dirigente Medico U.O. Aziendale Oncologica Medica, cure palliative oncologiche, nutrizione clinica del malato oncologico);

  • Monsignor Andrea Raffatellu: “La Chiesa e le cure palliative: sedazione profonda non è eutanasia” (Vicario Generale della Diocesi di Tempio-Ampurias).

Per avere maggiori informazioni si può chiamare al numero di telefono 393.5512979 o mandare un’email a liberaschemi@gmail.com.

(Comunicato stampa)

Bortigiadas (OT): Piano di riordino urbano

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

PIANI DI RIORDINO URBANO – INCONTRO PUBBLICO E PROCEDURE PARTECIPATIVE

Facendo seguito al percorso intrapreso dal Comune di Bortigiadas nell’ambito della Programmazione Territoriale nella quale l’elemento partecipativo è stato fondamentale si informa la popolazione che MARTEDÌ 6 MARZO alle ore 18 presso la Sala Consiliare si terrà una riunione pubblica per illustrare la progettazione sui piani di riordino urbano.

Sarà anche l’occasione per iniziare a discutere della prospettiva della messa a sistema e della gestione di molte delle opportunità ambientali, turistiche e ricreative del territorio così come avviene in altre realtà geografiche in particolare quelle appenniniche.

La popolazione è invitata a partecipare, in particolare i giovani.

Il Sindaco
Emiliano Deiana

Via Facebook