PIAZZAgallura.org dove conoscere ed approfondire le notizie sulla Gallura e discutere i temi più interessanti di politica, economia e costume.

Le foto dello slide sono di Margherita Cossu

Le foto dello slide sono di Margherita Cossu

Le foto dello slide sono di Margherita Cossu

Le foto dello slide sono di Margherita Cossu

 

Tempio Pausania (OT): Presentazione del libro “Consigli pratici per uccidere mia suocera” di Giulio Perrone

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Il nuovo romanzo di Giulio Perrone, editore della casa editrice romana che da lui prende il nome, torna in libreria con un nuovo romanzo, l’ironico Consigli pratici per uccidere mia suocera, edito da Rizzoli. Il protagonista, Leo, è un indeciso cronico.

Leo ha divorziato da Marta, una donna concreta e seducente con cui sognava di aprire una libreria, per coltivare la relazione con Annalisa, dolce e vitale, sempre proiettata verso il futuro, ma, non essendo capace di mantenere le decisioni prese, Leo si ritrova a cercare nuovamente Marta, l’ex moglie, che finisce col diventare la sua amante, mentre Annalisa, che era la sua amante è ora la sua compagna ufficiale.

Per quanto intrigante possa sembrare al principio, la situazione si fa presto complicata, diventa un garbuglio di bugie e omissioni, sensi di colpa e scuse improbabili con cui destreggiarsi da una all’altra donna. È arrivato il momento di scegliere, una volta per tutte, ma quale delle due?

Olbia (OT): Photoshow – mostra fotografica di Melissa Maya Bellincotro e di Mirko Lo Smilzo Decandia

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Mostra fotografica di Melissa Maya Bellincotro e di Mirko Lo Smilzo Decandia

Calangianus (OT): IV° Giornata del tappo di sughero (dal bosco alla tavola)

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Calangianus (OT), Italy

The Overdrive

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Tempio Pausania (OT), Italy

Olbia (OT): Assemblea sul tema “Dalla Crisi alla Alleanza: Perché Cooperare Ancora”

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

La Cooperazione, nella sua forma moderna, è nata 170 anni fa, a Rochdale, vicino Manchester, in Inghilterra. Anche in Italia, fin da subito, si diffuse ovunque a macchia di leopardo, favorendone la diffusione in tutti i campi, con il determinante contributo del pensiero economico socialista, di quello liberale e della Chiesa, in applicazione della dottrina sociale cattolica. Una bella storia!
Se ne parlerà, attualizzandone i contenuti all’oggi, sabato prossimo, 24 Giugno, ad Olbia. Nel confronto con i Cooperatori galluresi e la dirigenzaAgci Nazionale e Regionale, insieme agli amici e partner dei vari progetti in corso, ci daremo le ragioni di un fenomeno che, negli anni della crisi, ha contribuito all’8% del PIL e mantenuto, con un leggero incremento, il livello dell’occupazione.
È un sabato di giugno, ma, se hai a cuore lo sviluppo del territorio non puoi mancare!

Al termine un pranzo sociale per tutti i cooperatori

Per registrarsi  per partecipare:

http://nuoveopportunitacooperative.it/index.php/ev/13-gallura-sala-riunioni-agci-olbia/registration

Tempio Pausania (OT): Prima sfilata cinofila amatoriale

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Tempio Pausania (OT), Italy

La dialisi ai turisti: sono un centinaio i turisti che si sono rivolti alla Assl di Olbia

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

(Comunicato ASSL Olbia)
OLBIA, 23 GIUGNO 2017 – Anche per quest’anno l’Ats – Assl di Olbia, di concerto con l’assessorato regionale alla Sanità, si impegna a garantire la dialisi ai vacanzieri che hanno scelto di trascorrere le proprie vacanze nelle coste del Nord Sardegna.

Alla fine di maggio 2017 i primi turisti hanno iniziato la dialisi nel centro di La Maddalena, mentre dalla scorsa settimana a Tempio Pausania: sono una quarantina quelli già inseriti nelle programmazione delle due strutture ospedaliere.
Nel centro dialisi di Olbia, che gestisce anche il Centro di Assistenza limitata di Arzachena, sono state di recente risolte alcune criticità legate alla carenza di personale infermieristico, che ora consentono di gestire, anche con i centri di La Maddalena e Tempio, le oltre 70 richieste inoltrate dai vacanzieri che trascorreranno le vacanze in Gallura.
Dovrebbero essere circa un centinaio (14 a Tempio Pausania, 26 a La Maddalena, circa 50 a Olbia) i turisti che tra maggio e settembre verranno in vacanza nel territorio Gallurese e potranno contrare nelle cure del Servizio Dialisi della Assl di Olbia.

La Dialisi
Il rene artificiale viene utilizzato nei casi d’insufficienza renale grave e permette di depurare il sangue dalle scorie metaboliche in esso presenti, altrimenti non filtrate dal rene malato. Il sangue, passando attraverso i filtri artificiali, viene rimesso in circolazione, purificato.
I pazienti nefropatici devono sottoporsi periodicamente a trattamento emodialitico per sostituire la funzione renale: nell’80% dei pazienti viene praticato il trattamento tre volte alla settimana, con una durata di circa quattro ore per seduta.

Nei tre presidi ospedalieri della Gallura vengono erogate annualmente circa 19.000 dialisi, a circa 130 pazienti “fissi” (circa 80 a Olbia, 40 a Tempio Pausania, 8 a La Maddalena), pazienti residenti nel territorio di competenza della Assl (i centri dialisi si trovano al “Giovanni Paolo II” di Olbia, che gestisce anche il Centro di Assistenza limitata di Arzachena, al “Paolo Dettori” di Tempio Pausania, al “Paolo Merlo” di La Maddalena).

Per poter garantire il servizio rivolto ai turisti sono stati completati gli spazi disponibili durante il turno ordinario, mentre a Tempio Pausania e a Olbia sono stati attivati anche dei turni aggiuntivi.

Le due fonti di ricchezza del futuro prossimo venturo: acqua e dati

“L’acqua è il petrolio del 21 secolo.”

Andrew Liveris

Non bisogna passare la vita sui manuali di economia per capire che i bei più preziosi del futuro saranno l’ acqua e i dati (ricerche scientifiche, mediche, farmaceutiche – dati persnali – ecc) . La ricchezza dipenderà dal possedere questi beni. Nella piccolissima parte del mondo in cui viviamo quanto a dati siamo un po’ carenti, ma abbiamo grazie alla piccola montagna che ci sovrasta (il monte Limbara) l’acqua che a dir la verità nelle condotte in questo periodo scarseggia scandalosamente. Ora sarebbe il caso che chi ci amministra ma anche noi stessi ci ponessimo alcune domande: come stiamo utilizzando questo preziosissimo bene? Come intendiamo utilizzarlo nel futuro? Dobbiamo gestirlo direttamente noi in modo razionale ed efficiente o vogliamo che la gestione sia demandata ad enti come Abbanoa che ci faranno affogare nell’inefficienza e in una gestione distante e burocratica? Siamo pronti ad assumerci la responsabilità di decidere sul nostro futuro e sul futuro delle prossime generazioni?