PIAZZAgallura.org dove conoscere ed approfondire le notizie sulla Gallura e discutere i temi più interessanti di politica, economia e costume.

Le foto dello slide sono di Margherita Cossu

Le foto dello slide sono di Margherita Cossu

Le foto dello slide sono di Margherita Cossu

Le foto dello slide sono di Margherita Cossu

 

Arzachena (OT): All’ Auditorium Multidisciplinare Arzachena va in scena “L’Avvoltoio” di Anna Rita Signore

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Auditorium Multidisciplinare Arzachena 22 febbraio 2019 ore 21.00

L’AVVOLTOIO
Testo e indagine di Anna Rita Signore
Regia Cesar Brie

Assistente alla regia: Anna Rita Signore
Con Emilia Agnesa, Agnese Fois, Daniel Dwerryhouse, Valentino Mannias, Marta Proietti Orzella, Luca Spanu, Luigi Tontoranelli
Musica: Luca Spanu
Costumi: Adriana Geraldo
Scene: Sabrina Cuccu
Luci: Loïc François Hamelin
Tecnico di compagnia: Vito Settanni
produzione Sardegna teatro

“Premio Franco Enriquez 2018″ per una comunicazione e un’arte di impegno sociale e civile”

“Premio alla drammaturgia” conferito a L’Avvoltoio dalla SIAD-Società Italiana Autori Drammatici: «Premio speciale Claudia Poggiani, all’interno del Premio Calcante 2014»
Note sul lavoro

«Dentro l‘Italia c’è una grande terra isolata, con poca gente e poche città. Ettari e ettari, quasi spopolati, abitati da gente tenace, ma incapace di realizzare iniziative comuni. Mangime per politici».
Questo sprezzante stigma della CIA sulla Sardegna scoperchia la scena de L’Avvoltoio, regia di César Brie e produzione Sardegna Teatro, che prende le mosse dal testo di Anna Rita Signore, – «Premio speciale Claudia Poggiani alla Drammaturgia», all’interno del Premio Calcante 2014 – nato a partire dalla sua indagine documentaria. Il focus è sul più grande poligono militare d’Europa in Sardegna; il testo procede come un’inchiesta giornalistica che condensa dati di biografia personale e collettiva; lo spettacolo assurge a opera poetica in cui le azioni sono cucite insieme nella trama della commedia umana.
Se lo scopo della medicina è la salute, lo scopo del teatro è la felicità – dice Aristotele – e César Brie, mentre sovrappone un contenuto di denuncia, ossia fatti di un’attualità stringente – tuttora irrisolti – a una regia puntuale, in cui le differenti personalità attorali compongono una polifonia corale, punta lo sguardo sulle capacità precipue del teatro di farsi luogo di poesia e coscienza, lotta e incanto.
In una scena in cui ciascun oggetto ha una pregnanza evocativa, come dalla lezione kantoriana, i protagonisti titillano una crudeltà che schiude alla pietà e, dirigendo le fila di una danza macabra, rovistano tra le macerie dei disastri dell’umano sull’umano, cercandovi una traccia di sacralità universale.
L’avvoltoio è un’allegoria visiva, inscena un’intimità che ha peso sociale perché, demolendo gli idoli, scava nella facoltà di fare il bene.

Biglietti disponibili presso la biglietteria dell’ AMA Auditorium Multidisciplinare Arzachena la sera dello spettacolo:
Intero 14€
ridotto 8€ (under 25, over 65).

A Seguire: AMA Saldigna
Serata post spettacolo con prodotti agroalimentari del territorio e selezione musicale a cura di Dr. Boost

Valledoria (SS): Carnevale di Valledoria 2019

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Codaruina, Sardegna, Italy

Tempio Pausania (OT): Al Teatro del Carmine la pièce “Occident Express” con Ottavia Piccolo

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Tematro del Carmine – Tempio Pausania (OT) 22 febbraio 2019 ore 21.00

Teatro Stabile dell’Umbria/Officine della Cultura
OCCIDENT EXPRESS
(Haifa è nata per star ferma)
di Stefano Massini
uno spettacolo a cura di Enrico Fink e Ottavia Piccolo

con Ottavia Piccolo

e con l’Orchestra Multietnica di Arezzo
Gianni Micheli – clarinetti e fisarmonica
Massimo Ferri – oud, cümbüş, bouzouki, chitarra
Luca Roccia Baldini – basso e contrabbasso
Mariel Tahiraj – violino
Leidy Natalia Orozco – viola
Maria Clara Verdelli- violoncello
Massimiliano Dragoni – salterio e percussioni
Enrico Fink – flauto

musiche originali e direzione musicale Enrico Fink
disegno luci Alfredo Piras

Nel 2015 una donna anziana di Mosul si mise in fuga con la nipotina di 4 anni:
ha percorso in tutto 5.000 chilometri,dall’Iraq fino al Baltico,
attraverso la cosiddetta “rotta dei Balcani”.
Questa è la sua incredibile storia.

“Occident Express” è la cronaca di un viaggio. È il diario di una fuga. “Occident Express” è l’istantanea su un inferno a cielo aperto. Ma soprattutto è una storia vera, un piccolo pezzo di vita vissuta che compone il grande mosaico dell’umanità in cammino. “Occident Express” è un frammento del nostro tempo.
Ci sono cose che fai senza sceglierle, sono semplicemente loro che scelgono te. Così Haifa non sceglie di mettersi in cammino: qualcosa di più grande decide per lei, obbligandola a lasciarsi tutto alle spalle. Una donna coi capelli bianchi costretta a tagliare il filo della sua esistenza, mettendosi alla ricerca. Di cosa? Chissà. Di una meta. Di un approdo. Forse solo di un posto dove fermare le gambe.
Un tempo sua sorella le diceva “Tu Haifa sei nata per star ferma”, e lei faceva sì col mento. Adesso fuggire è tutto. Dalle terre aride di Hulalyah, nel nord dell’Iraq, risalendo l’Europa fino ai ghiacci del mar Baltico, Haifa strappa coi i denti una tappa dopo l’altra, ogni volta morendo, ogni volta nascendo, ogni volta scoprendo qualcosa degli altri e di sé.
Un’odissea del Terzo Millennio. Un racconto spietato fra parole e musica, senza un solo attimo di sosta: la terribile corsa per la sopravvivenza.

Conobbi la storia di Haifa Ghemal nel marzo 2016. Un importante quotidiano europeo mi propose di scrivere un pezzo sul suo viaggio al tempo stesso agghiacciante e formidabile. Il contatto con questa cronaca fu in effetti impressionante: un concentrato inaudito di violenza, tenerezza, terrore e umanità, in un crescendo senza fine. Trovai che nella storia di questa anziana donna ci fosse molto del nostro tempo: la gratuità del male, l’onnipotenza del danaro, l’irrompere sulle nostre strade di una forza incontrollabile per lungo tempo sconosciuta all’occidente: la lotta per la vita.
Haifa si mise in viaggio con niente di più che una bambina al collo, intercettando sul suo cammino le esistenze di altri forzati nomadi del 2015, in primo luogo i figli di un pastore e una ragazza sfregiata, tutti come lei sospesi come a un filo su un abisso ingordo. E come nei grandi cicli epici, anche in questa storia si guarda più volte in faccia la morte, al punto da imparare perfino a conoscerla, trovando nei suoi agguati la cifra – segreta eppure esplicita – della bestialità umana.
Dalla storia di Haifa Ghemal ho tratto quindi questo racconto, trattando la realtà dei fatti come un terreno fertile da cui far sorgere la pianta verde di un’epica moderna. Come i cantastorie di un tempo, ho usato la cronaca per costruirvi sopra un edificio, affinché una piccola storia divenga il paradigma di un’epoca intera. La mitologia è questo, in fondo. E il viaggio di Haifa si aggiunge, credo, a quella lista di miti davanti a cui ogni Omero chinerebbe la testa: sono leggende già pronte, impossibile non dargli forma scritta.
Stefano Massini

Il testo di Massini, ancora una volta fra prosa e poesia, fra narrazione e ballata, trova una sua nuova profondità nell’abbracciare un’epica della contemporaneità qual è la storia di Haifa. E sono versi che chiamano a sé la musica, vivono naturalmente all’interno di una scansione musicale, in una chiave di melologo contemporaneo. La musica contribuisce a raccontare i mille luoghi attraversati dalla protagonista nel suo viaggio; la fantasmagoria di ambienti, climi, spazi diversi. Le tante suggestioni sono affidate all’esecuzione di una piccola orchestra composta dai solisti dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, un ensemble che da più di dieci anni riunisce musicisti di ogni provenienza e età; raccontando in musica, come una banda di paese degli anni duemila, il mosaico delle città europee contemporanee, poste di fronte alla sfida delle identità, delle culture, delle differenze.
Enrico Fink

“Rimandiamoli a casa loro”, “aiutiamoli nel loro paese”, “che ci vengono a fare qui?” Per rispondere a chi fa affermazioni del genere, voglio raccontare questa storia. Mi aiuta a non voltare la testa dall’altra parte. Mi metto in cammino con Haifa e dopo non sarò più la stessa.
Ottavia Piccolo

Durata un’ora e 40 minuti senza intervallo

Tempio Pausania (OT): Sicurezza urbana: chiusura delle scuole cittadine in occasione del Carnevale Tempiese 2019

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

(Comunicato de comune di Tempio Pausania)

Le scuole cittadine resteranno  chiuse lunedì 4  e martedì 5 marzo per l’intera giornata e giovedì 28 febbraio dalle ore 12.00 nelle scuole pubbliche e  nelle scuole e negli asili privati cittadini di ogni ordine e grado, in occasione del Carnevale Tempiese 2018,  per motivi di sicurezza.

In tale eccezionale circostanza le Forze dell’ordine e la Polizia Locale in particolare non possono garantire l’ordinario servizio di sorveglianza presso le scuole e che si rende necessario inibire anche la sosta degli scuolabus e di ogni altro mezzopubblico e/o privato di trasporto. Il Sindaco con ordinanza sindacale n. 6/2019 ha dunque deciso la chiusura delle scuole pubbliche e la sospensione delle lezioni nelle scuole e asili privati cittadini di ogni ordine e grado per l’intera giornata nei giorni di lunedì 4  e martedì 5 marzo e dalle 12.00  nella giornata di giovedi 28 febbraio.

ord_chiusura_scuole_6_2019.pdf.p7m[ ][ ]159 kB
ord_chiusura_scuole_6_2019.pdf

Tempio Pausania (OT): Disciplina della viabilita’ in occasione del carnevale tempiese 2019

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

(Comunicato del comune di Tempio Pausania)

Nel periodo compreso tra giovedì 28 Febbraio e martedì 05 marzo 2019 si terranno le manifestazioni carnevalesche con le sfilate di carri allegorici lungo alcune strade e piazze del centro cittadino sulle quali si rende necessario disciplinare la circolazione stradale di tutte le categorie di veicoli. Alcune manifestazioni collaterali al carnevale avranno luogo in alcune vie e piazze non ricomprese tra quelle rientranti nel percorso tradizionale delle sfilate dei carri allegorici.

Oltre alle sfilate dei carri allegorici sono previsti infatti vari spettacoli di corollario all’evento quali l’esibizione di artisti di strada e il raduno bandistico nelle vie centrali della città che dovranno, pertanto, essere libere da veicoli in circolazione ed in sosta. Inoltre nei giorni precedenti alle manifestazioni, si dovrà procedere al montaggio delle tribune per il pubblico nonché del palco in tratti stradali ove, nella giornata del sabato, si tiene il mercato settimanale su aree pubbliche, per il quale occorre disporre la dislocazione prevista nella via Stazione Vecchia;

A questo si aggiunge che saranno posizionate strutture di vendita e di somministrazione degli esercenti il commercio su aree pubbliche, nonché strutture e/o veicoli necessari agli operatori di

reti televisive in aree prossime a quelle interessate dalle sfilate di carri allegorici e che pertanto si rende necessario disciplinare con l’istituzione di divieti. Considerato che in località Pischinaccia è stata installata una tenso-struttura da destinarsi a locale di intrattenimento e svago con somministrazione di alimenti e bevande per i festeggiamenti del carnevale tempiese 2019, e che pertanto si rende necessario l’istituzione dei divieti di sosta lungo il tratto stradale antistante gli ingressi e considerato altresì, che nella giornata di martedì 5 Marzo 2019, concomitante con la giornata conclusiva del carnevale, verrà soppresso lo svolgimento del mercatino“Campagna amica” per motivi di sicurezza e mancanza di spazi, si è ritenuto di dove disciplinare la circolazione in fasce orarie differenziate e prevedendo deroghe in favore di alcune categorie di utenti aventi titolo;

Con ordinanza si è deciso dunque di:

1. istituire il divieto di circolazione e di sosta per tutte le categorie di veicoli nelle giornate di giovedì 28 febbraio, domenica 03, lunedì 04 e martedì 05 marzo 2019, con valenza oraria dalle ore 13 alle ore 21 nelle seguenti vie e piazze di questo centro abitato, in quanto interessate dalle sfilate dei carri allegorici e dalle altre manifestazioni previste per il Carnevale 2019:

via delle Terme – via Giuseppe Demartis –via G. Deledda (nel tratto compreso tra via Angioy e viale S. Lorenzo) – via Bernardo De Muro – via Monsignor Morera – via G.M. Angioy (da Parco delle Rimembranze a via Di Vittorio) – via Episcopio – via Limbara (da via Angioy a via Stazione Vecchia) via Settembrini (da Via Angioy a Lu Paluneddu), via Piredda – via Iosto – Via Mazzini (primi due stalli di sosta) via San Paolo – piazza Gallura – via Villamarina – via Cavour – via Piave (tratto confluente in Piazza Italia) – Via Amsicora – via Gramsci – via Marconi – largo De Gasperi – via Volta – via Calabria – v.le Giovanni XXIII (tratto compreso tra via Sardegna e via Puchoz) – via Puchoz – viale Valentino (da largo De Gasperi a via Sassari);

2. nelle giornate di lunedì 04 e martedì 05 marzo 2019 è vietata la sosta nel Viale San Lorenzo e nella Via Fermi a partire dalle ore 13 fino alle ore 21;

3. nelle seguenti vie e piazze interessate da eventi e manifestazioni collaterali, poiché maggiormente affollate anche oltre gli orari delle sfilate, la decorrenza dei divieti di transito e sosta è estesa dalle ore 9 fino alle ore 24 nel periodo compreso dal 28 febbraio al 05 Marzo 2019: C.so Matteotti – Piazza Italia – Via Roma da Piazza d’Italia a P.zza Gallura – Piazza Gallura.

4. nella via Angioy (Parco delle Rimembranze) – via Settembrini (da intersezione con via Paluneddu a int. con Corso Matteotti), al fine di consentire l’installazione della strumentazione necessaria per le riprese televisive degli eventi, è disposta l’interruzione della circolazione stradale nei giorni delle sfilate dei carri allegorici, dalle ore 09 fino alle 24 consentendo esclusivamente il transito per i veicoli che dovranno accedere al parcheggio di P.zza Aldo Moro, all’impianto di carburante di via Settembrini, ai residenti del condominio “Bella Vista” purché dotati di posto auto interno allo stabile e veicoli della Tenenza della Guardia di Finanza per l’accesso alla via Mazzini dalla quale defluiranno in direzione di via Settembrini/Angioy;

5. nella P.zza XXV Aprile è istituito il divieto di transito e sosta a partire dalle ore 09 di mercoledì 20 febbraio al fine di consentire l’allestimento delle tribune e di tutte le strutture complementari al carnevale comprese quelle delle riprese televisive;

6. Nel Corso Matteotti, dall’intersezione con Via Settembrini a Piazza don Minzoni, è vietata la sosta nelle aree a tempo soggette a pagamento di una tariffa oraria di cui se ne dispone la sospensione dalle ore 16.30 del 20 febbraio 2019 fino alla completa rimozione delle tribune, transenne e quant’altro utilizzato per la sicurezza delle persone; nella stesso tratto di strada, da giovedì 28 febbraio 2019 e fino al termine delle manifestazioni è vietata la circolazione dalle ore 0 – 24; nelle stesse giornate sarà resapossibile la circolazione veicolare nelle ore in cui non vi sono manifestazioni a carattere di spettacolo o quando non saranno operativi i veicoli impegnati nella pulizia straordinaria delle strade i quali sono autorizzati anche alla percorrenza in senso opposto a quello ordinariamente percorribile, a traffico chiuso.

7. E’ altresì vietata la sosta: dalle ore 09 di mercoledì 20 febbraio fino alle ore 24 di sabato 09 marzo 2019 in Piazza Don Minzoni; dalle ore 08.00 di giovedì 28 febbraio sino alle 24.00 di martedì 05 Marzo 2019 in P.zza Mazzini, P.zza del Carmine, destinate al commercio ed alla somministrazione su aree pubbliche;

8. Nelle giornate in cui è prevista la sfilata dei carri allegorici, al fine di consentiren l’allineamento degli stessi in uscita dagli hangar ed il loro trasferimento alla volta di Via delle Terme, è disposto che i tratti stradali di Viale Kennedy e Viale Giovanni XXIII° siano percorribili esclusivamente in direzione ascendente con contestuale chiusura al traffico veicolare dalle ore 12.00 fino al completo posizionamento dei carri nella via delle Terme.

9. Nelle giornate di lunedì 04 e mercoledì 06 marzo 2019 è vietata la sosta di tutti i veicoli, dalle ore 06 alle ore 13 nei seguenti tratti stradali oggetto delle operazioni di pulizia stradale:

Via B. Demuro – Via Mons. Morera – Via Angioy – Corso Matteotti – Piazza Italia – Via Gramsci – Largo De Gasperi.

10. E’ istituito il divieto di sosta con rimozione e doppio senso di marcia nel tratto della via Verdi compreso tra viale Giovanni XXIII° e via Vivaldi dalle ore 15 alle 19 dei giorni domenica 03 e martedì 05 Marzo 2019 e divieto di sosta in entrambi i lati della via Puccini in quanto percorso alternativo a quello impegnato dai carri prima del loro ricovero negli hangar;

11. nelle giornate del 28 febbraio 2019 e 03, 04 e 05 marzo 2019 dalle ore 13 alle ore 22 viene istituito il divieto di sosta nella via Angioy nel tratto stradale compreso tra il civico 15/a fino al quinto stallo di sosta consecutivo di via. G. di Vittorio;

12. dal 28 febbraio ed il 05 marzo 2019 ore 0-24 viene istituito il divieto di sosta ambo i lati in via S. Giorgio dall’intersezione con via delle Terme per consentire l’accesso in sicurezza alla tenso – struttura ubicata in località Pischinaccia;

13. nei giorni interessati dalle sfilate di carri allegorici e gruppi mascherati (28 febbraio – 03 04 e 05 marzo 2019) è consentita la sosta ai veicoli al servizio di persone titolari del contrassegno di disabilità nei seguenti tratti stradali: via G. Deledda in prossimità di via B. Demuro, largo De Gasperi in prossimità di viale Valentino, via Limbara in prossimità del Parco delle Rimembranze.

14. sempre nelle medesime giornate interessate dalle sfilate dei carri allegorici e gruppi mascherati, al fine di consentire la libera percorribilità delle vie di esodo alle ambulanze posizionate nelle postazioni “D” ed “E” di cui alla tavola 12 del Piano di Sicurezza del Carnevale Tempiese 2019, è istituito il divieto di transito e sosta nella via Roma dall’intersezione con p.zza Gallura, nonché nella via Asilo dall’intersezione con via Episcopio.

15. nelle giornate di sabato 23 Febbraio e sabato 2 Marzo 2019 è vietata la circolazione e la sosta nella via Stazione Vecchia, con esclusione per i veicoli dei commercianti su aree pubbliche autorizzati, ove sarà allocato il mercato settimanale; in caso di protrazione della manifestazione o di mancato sgombero da palchi e tribune è disposto che il divieto di sosta nella via Stazione Vecchia abbia validità anche nella giornata di sabato 9 marzo 2019.

Nelle giornate di martedì 5 Marzo 2019, conclusiva della sei giorni carnevalesca, verrà soppresso per motivi di sicurezza e mancanza di spazi il mercatino “Campagna amica”;

Nei giorni e negli orari di vigenza delle presenti prescrizioni è ammesso il transito in regime di deroga alle sottoelencate utenze:

• residenti nelle vie Asilo, S. Antonio, Brigata Sassari, Amsicora;

• veicoli diretti al parcheggio di Piazza Aldo Moro, all’impianto di distribuzione carburanti in Via Settembrini, ai residenti nel condominio “Bellavista” purché dotati di posto auto interno allo stabile;

• veicoli al servizio degli esercenti il commercio su aree pubbliche purché muniti di autorizzazione commerciale;

• ai titolari di contrassegno invalidi per l’accesso alle aree a loro riservate in occasione delle sfilate dei carri allegorici;

• veicoli diretti alle aree interne del Tribunale purché autorizzati, quando accedenti dalla via Limbara;

• veicoli diretti alla via delle Terme nelle circostanze di strada libera da carri allegorici in allineamento;

• veicoli dell’azienda incaricata del servizio di pulizia strade;

• autobus turistici provenienti dalla via Limbara solo quando diretti all’area di sosta loro consentita localizzata nella stessa via Limbara nel tratto ordinariamente destinato alla fermata degli autobus di linea;

• veicoli dotati di specifico “PASS” rilasciato dall’organizzazione;

• veicoli della Tenenza della Guardia di Finanza per l’accesso alla via Mazzini dalla quale defluiranno in direzione di via Settembrini/Angioy;

• è altresì disposto che l’accesso al corso Matteotti, quando consentito, in considerazione dell’ingombro della sede stradale tramite tribune metalliche ed altre strutture, avvenga dalla corsia ove attualmente insiste la segnaletica di “STOP”.

Agli autobus di linea e turistici e agli autocarri con peso a pieno carico superiore a 3,5 t., nelle giornate in cui si svolgeranno le sfilate dei carri allegorici e, in ogni caso, in occasione delle manifestazioni collaterali programmate, è vietato il transito nella via Settembrini e in via Limbara in entrambe le direzioni di marcia.

In caso di rinvio per maltempo delle manifestazioni a carattere di pubblico spettacolo, valgono le presenti disposizioni anche per la data in cui le condizioni meteorologiche consentiranno l’effettuazione degli eventi, previa tempestiva apposizione di appropriata segnaletica stradale.

Nei casi in cui il presente provvedimento prevede il divieto di sosta è, altresì, disposta la rimozione del veicolo ad opera di personale delle depositerie autorizzate aventi sede di esercizio nell’ambito del territorio comunale.

E’ facoltà degli agenti stradali sospendere la circolazione veicolare anche in orari diversi da quelli indicati nel presente dispositivo qualora si verificassero situazioni di pericolo non contemplate nella presente ordinanza.

E’ dato mandato agli agenti preposti al controllo del traffico di sospendere momentaneamente la circolazione veicolare nei tratti prossimi a quelli indicati nel presente provvedimento qualora le circostanze lo rendano indispensabile.

La circolazione potrà essere ripristinata con anticipo rispetto agli orari sopra indicati qualora le manifestazioni abbiano termine prima del previsto e quando le condizioni del traffico siano tali da garantire la percorrenza nella totale sicurezza di marcia.

I divieti, gli obblighi e le limitazioni saranno evidenziati mediante regolamentare segnaletica e posti in essere dal responsabile dell’unità operativa competente tramite il personale addetto;

Gli agenti tutti la forza pubblica sono incaricat di far osservare la presente ordinanza;

ordinanza n.7 viabilità.pdf

Tempio Pausania (OT): Riapertura delle iscrizioni del Progetto AG.A.P.E.(Agrifood, Ambiente e Percorsi Ecosostenibili) che consiste in tre corsi di formazione gratuita

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

si comunica che in data 20 febbraio 2019, è stato pubblicato l’Avviso per la Riapertura delle iscrizioni del Progetto AG.A.P.E.(Agrifood, Ambiente e Percorsi Ecosostenibili) che consiste in tre corsi di formazione gratuita, finanziata grazie ai fondi POR SARDEGNA FSE 2014-2020 – Avviso “Misure integrate tra sviluppo locale partecipativo e occupazione negli ambiti della Green & Blue Economy – Linee di sviluppo progettuale 2 e 3” – Linea 2 A.

I corsi, sono rivolti a disoccupati o lavoratori in CIGS, ASPI e mobilità, e si svolgeranno nelle sedi di Tempio e Berchidda.

La partecipazione è stata estesa a tutti i residenti in Sardegna.

Proponenti dei percorsi gratuiti sono l’Agenzia Iefca e il Gal Gallura – Alta Gallura.

Per maggiori informazioni è possibile consultare i siti ufficiali del progetto.

www.iefca.it/agape

www.galgallura.it

Avviso selezione riapertura termini_AGAPE.pdf

Domanda_di_partecipazione_AGAPE-2.docx




Tempio Pausania (OT): Assemblea comunale dell’Avis

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

Tempio Pausania 23 febbraio 2019 ore 17.30 via Angioi

Viddalba (OT): Conferenza Educativa condotta da Lorenzo Braina

Simple, Free Image and File Hosting at MediaFire

L’amministrazione comunale di Viddalba, in collaborazione con la Biblioteca, organizza “Il Tavolo di famiglia. Educare tra tradizioni, valori e cambiamento”, conferenza educativa curata dal Centro CREA e condotta da Lorenzo Braina.
La conferenza, partendo da storie familiari, affronterà le questioni relative alle tradizioni, al cambiamento, alle scelte e trasmissioni valoriali all’interno delle famiglie. Saranno proposte riflessioni sugli aspetti della propria storia personale e familiare che, più o meno consapevolmente, condizionano il proprio essere educatori.

Appuntamento martedì 26 Febbraio 2019 alle ore 18.00 nella Sala Congressi del Comune in via G.M Angioy, 5.
Ingresso libero per chi desidera partecipare